50 Song Memoir
mar
10
2017

The Magnetic Fields

50 Song Memoir

Nonesuch

PopFolk
array(0) { }
  • 74 No
  • ‘86 How I Failed Ethics
  • 93 Me and Fred and Dave and Ted
  • 02 Be True to Your Bar
  • 13 Big Enough for Both of Us
  • '81 How to Play the Synthesize...
  • Tracklist TBA
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente
Vibe Telemetry Telephones - Vibe Telemetry
Successivo
Starboy The Weeknd - Starboy

Info

In uscita il 10 marzo 2017, 50 Song Memoir è l’album dei Magnetic Fields di Stephin Merritt che segue Love at the Bottom of the Sea (2012). Il disco è dedicato ai cinquant’anni del musicista e, come suggerisce lo stesso titolo, contiene una canzone idealmente dedicata ad ogni anno della sua vita.

50 Song Memoir uscirà in formato vinile e CD, entrambi contenenti un’intervista a Merritt con la scrittrice Daniel Handler e un libretto stampato con i testi delle canzoni scritti a mano (l’arwork è quello che si vede nei video YouTube che accompagnano le canzoni), mentre un’edizione speciale consiste in un vero e proprio libro contenente la cartolina per il download digitale dell’opera. Il pre-order, che include una stampa disegnata dal songwriter, è già disponibile sul sito di Nonesuch.

Ad anticiparlo, le tracce 74 No, 86 How I Failed Ethics, 93 Me and Fred and Dave and Ted, 02 Be True to Your Bar e 13 Big Enough for Both of Us. Il disco è accompagnato da un tour e, per l’occasione, Merritt salirà sul palco accompagnato da cinque musicisti e una variegata strumentazione. Come scrive la press release, per comporre l’album il musicista ha suonato ben 100 differenti strumenti musicali («In addition to his vocals on all 50 songs, Merritt plays more than one hundred instruments on 50 Song Memoir, ranging from ukulele to piano to drum machine to abacus. In concert, the music will be played and sung by a newly expanded Magnetic Fields septet in a stage set featuring 50 years of artifacts both musical (vintage computers, reel-to-reel tape decks, newly invented instruments), and decorative (tiki bar, shag carpet, vintage magazines for the perusal of idle musicians). The seven performers each play seven different instruments, either traditional (cello, charango, clavichord) or invented in the last 50 years (Slinky guitar, Swarmatron, synthesizer). The stage extravaganza will be directed by the award-winning Jose Zayas (Love in the Time of Cholera, Aunt Julia and the Scriptwriter»)).

Di seguito l’ascolto delle tracce disponibili per lo streaming tramite la playlist YouTube dedicata. Il 17 febbraio viene condiviso il videoclip di ’81 How To Play The Synthesizer.

di Edoardo Bridda

Widget

Altre notizie suggerite