Madonna: il nuovo album, il video featuring M.I.A. e il dito medio al Super Bowl

Alla fine Madonna ci è riuscita: chi pensava che dopo Hard Candy Mrs Ciccone avrebbe appeso al chiodo il celebre reggiseno a cono – ormai soppiantato da ben più tecnologiche coppe lanciafiamme, di Gaghiana memoria – si dovrà ricredere.

Il prossimo 26 marzo, la Regina del Pop pubblicherà il suo 12esimo album, MDNA, di cui ha rivelato tracklist e dettagli. Ad anticiparlo il singolo Give Me All Your Luvin, con ospiti d’eccezione Nicky Minaj e M.I.A., scelte appositamente in quanto “pop star anticonvenzionali”. In particolare quest’ultima deve poi piacere particolarmente alla Ciccone (canta infatti anche in un altro brano sul disco, B-Day Song, prodotto da Martin Solveig) che potrebbe quindi averla eletta sua erede, un passaggio di testimone che speriamo non le porti sfortuna visto il precedente di britneyiana memoria.

Ecco di seguito il video del singolo, seguito dalla tracklist di MDNA e dal teaser di B-day Song.

  1. Girls Gone Wild
  2. Gang Bang
  3. I’m Addicted
  4. Some Girls
  5. I Don’t Give A
  6. Turn Up the Radio
  7. Give Me All Your Luvin
  8. B-day Song
  9. Superstar
  10. I’m a Sinner
  11. Masterpiece
  12. Falling Free
  13. Love Spent
  14. I Fuckedd Up
  15. Beautiful Killer

Parte di un’abile strategia comunicativa, il video ha una chiara atmosfera sportiva perché proprio Madonna assieme alle sue due pupille durante il celebre e attesissimo spettacolo di intervallo del Super Bowl, che si è svolto sabato scorso (5 febbraio) e che potete vedere integralmente più sotto.

Durante lo show la 53enne Madonna ha dimostrato non solo di essere ancora in grado di tener testa alle giovani colleghe, ma anche di avere ancora abbastanza coraggio e fiducia in sé stessa per iniziare il set con Vogue e cantare poi anche Like A Prayer, anche con il rischio di ricordare a tutti l’epoca in cui non era ancora l’attempata tamarra superprodotta di oggi.

In quanto a faccia tosta, invece, è accesissima la lotta tra la Ciccone e M.I.A.: se infatti Madonna ha recentemente risposto alle critiche per il costo dei suoi prossimi show affermando che i suoi fan dovrebbero lavorare tutto l’anno per risparmiare i soldi del biglietto perché “ne vale la pena” (attenti, l’ultima volta che ha parlato ha praticamente fatto cadere il Governo Berlusconi, ora potrebbe dare un contributo al rilancio dell’economia), la sua più giovane comprimaria ha preso la via della provocazione estrema e nei suoi 18 secondi in assolo si è tolta la voglia di mostrare alla telecamera e a circa 152 milioni di spettatori un bel dito medio.

Repentine le scuse pubbliche da parte dell’NFL e dell’emittente televisiva NBC, rea di non essere riuscita a censurare la faccenda attraverso il fido “delay system”, lo stesso che nel 2004 non si accorse del seno scoperto di Janet Jackson.

Insomma, in pochissimo tempo M.I.A. se n’è uscita con un’accoppiata mediatica schiacciante – Bad Girls e Give Me All Your Luvin - e un bel po’ di pubblicità, positiva o negativa che sia, che l’ha fatta conoscere a un pubblico non suo.

E in fondo quel dito medio può avere molteplici interpretazioni: quella di salvare la faccia, da vera outsider del mondo mainstream e con un pubblico abbastanza barricadero; quella della semplice spontaneità; e infine quella della trasgressione pura, perché nonostante ci siamo abituati ormai alle pose blasfeme e weirdo di Lady Gaga nulla crea scompiglio come un caro vecchio middle finger in diretta mondiale.

6 febbraio 2012 di Alberto Lepri
Leggi tutto