• feb
    01
    2012

Album

Vagrant

Non sarà la Seven Nation Army degli anni 10, ma certo Lonely Boy dei Black Keys ha dimostrato un appeal che è andato ben oltre le più rosee aspettative. E' un fatto che certo hard blues (ben prodotto) di questi tempi mieta consensi che vanno al di là delle anguste nicchie indipendenti. Lo testimoniano le attenzioni che sono state riservate ai britannici Band Of Skulls, i cui brani hanno impreziosito spot e colonne sonore multimilionarie.

Dopo un album dal successo a scoppio ritardato, come il precedente Baby Darling Doll Face Honey, ritornano con un pugno di brani che avrebbero tutte le carte in regola per innalzare ulteriormente il loro grado di popolarità, ed altri fatti per soddisfare palati più esigenti. Ai primi appartengono lo stomp sulfureo del singolo Devil Takes Care Of His Own, in cui i tre scorrazzano per territori a loro congeniali. Assieme all'heavy tellurico della title track, tutto scosse zeppeliniane a fumi sabbathiani, innalzano il livello di testosterone e ci consegnano nuovi e potenti anthem.

A solleticare gli appetiti di chi non si accontenta di scosse pelviche, è quel curioso mix vibrazioni heavy e suggestioni celtiche che fanno capolino a partire da Lay My Head Down. Gran parte del merito, va detto, si deve alla voce di Emma Richardson che, oltre al nome, condivide il timbro silvestre di Emma Pollock. Una somiglianza che su Navigate, complice il toccante afflato folk pop, mette i brividi e avvicina la band ai chiari di luna dei Delgados di Hate.

Dal canto suo Rassel Marsden scolpisce riff geometrici e su Wanderluster disegna un mantra robotico che discioglie in una coda spacey. La perla la piazzano sul finale, con quella Close To Nowhere, sospesa e fatata, che richiama alla mente i Sonic Youth più liquidi. L'estrema prova della loro capacità di forgiare nuovi standard da dare in pasto alle grandi platee, senza perdere di vista l'orizzonte artistico.

6 febbraio 2012
Leggi tutto
Precedente
Air – Le Voyage Dans La Lune Air – Le Voyage Dans La Lune
Successivo
Piccoli animali senza espressione – This Incanto Piccoli animali senza espressione – This Incanto

album

artista

Altre notizie suggerite