• feb
    01
    2007

Album

Mechanism Records

C’è Londra, il musicbiz, le tendenze, il fashion, la gente che conta, le copertine, i Klaxons, i Bloc Party, i Blur. E c’è la provincia – le tante province -, le pinte con gli amici al weekend, le prove al garage fino ad ora tarda, il rock and roll escapista e proletario, la working class, i Manic Street Preachers, gli Stereophonics, gli Oasis. C’è Wrexham, cittadina del Galles del nord persa nella zona suburbana tra Liverpool e Manchester, e ci sono i Crosbi (con la i, mi raccomando), cinque ragazzi che sognano di essere i nuovi Echo & The Bunnymen. Di loro si sono già accorti il Radar di NME, il dj Steve Lamacq, Peter Hook dei New Order e Shaun Ryder degli Happy Mondays. E se n’è accorta la nostra Mechanism Records, che si è aggiudicata la distribuzione del debutto All In, già pubblicato in patria l’anno scorso.

Difficile però credere che si tratti del prossimo fenomeno – la major di turno ci avrebbe già messo sopra le grinfie, altrochè. Piuttosto, nella mappa del brit rock ridisegnata dalle nuove generazioni, il posto occupato dai Nostri è, come accennato, quello a metà tra la wave dei Bunnymen e le tendenze corali ed epiche dei Verve: bastino le prime battute di Coastline, con il timbro nasale e acuto di Andy Jones che lascia pochi dubbi sulle sue ascendenze Ian McCulloch / Ashcroft. Peccato che proprio la voce sia croce e delizia del disco (dipende da quanto riusciate a reggerla: banco di prova, il singolo Sonny), mentre il resto oscilla tranquillo e innocuo tra le due coordinate citate, tra rock (Listen, Hope You Remember) e ballatone (Helayou, Anytime), con tocchi di psych (She’s Got Soul), slanci U2 pre-1984 (Someway) e qualche ingenuità da fan degli Who (a parte la cover-tributo di Substitute, fa sorridere come Glassman ricalchi Tommy Can You Hear Me?).

Non c’è proprio da perderci la testa, anche se già qualcuno dice che Wrexham potrebbe diventare come la Manchester di fine ’80 / inizio ’90, citando oltre ai Crosbi nomi come Camera, Jakokojak, Adam III. Alle prossime puntate…

 

5 febbraio 2007