• ago
    01
    2005

Album

Echo

Se con il precedente lavoro gli I Am Kloot sono andati incontro ad alterni risultati, suscitando una certa indifferenza, con Gods And Monsters ci riprovano e questa volta pare abbiano messo maggiormente a fuoco l’obiettivo.

Sorprende infatti trovare il primo brano voce e chitarra soltanto a metà scaletta (l’arpeggio sognante di Astray è una fugace reminiscenza del passato), preferendo affidare l’apertura ad un ruvida essenzialità (lo staccato pianistico ubriaco della title track, condito da un Wurlitzer inquietante e da una voce blandamente rauca). Si portano volutamente in scena teatrini sinistri nella loro drammaticità (la poetica del gruppo non si allontana dai temi del fato, dell’amore e dell’abbandono), come nella noir Ordinary Girl, in cui la morte, la magia e la vendetta vengono impersonificate dal suono cupo e morboso del basso, e da una batteria che da puro accompagnamento si trasforma in protagonista. Insieme poi alla sporca rigogliosità delle chitarre, intinte in gradazioni quasi spettrali, il suono acquista un’immediatezza che riesce a scrollare almeno in parte il torpore in cui sembravano avvolti, mantenendo sì alcune intuizioni di fondo (l’esotismo che ora guarda verso Oriente di Hong Kong Lullaby), ma rendendole molto più convincenti grazie ad una intensa visceralità (il disperato andamento jazzato di Strange Without You, brano migliore dell’intero album). Ciò non toglie che la vena melodica generale risenta di una certa stanchezza (la svogliata ballad Avenue Of Hope) e che in qualche episodio (No Direction Home) si cada in una rischiosa rassomiglianza con i conterranei Doves di Some Cities.

John Bramwell e compagni hanno sicuramente preso le distanze da quanto rientra nell’ambito acustico, e per questo sono da apprezzare. Nonostante si riesca a intravedere un’orizzonte nuovo (magari sfruttando in misura maggiore le buone carte a loro disposizione), al momento però rimane ancora molto molto lontano.

1 agosto 2005
Leggi tutto
Precedente
Stuart  A Staples – Lucky Dog Recordings 03-04 Stuart A Staples – Lucky Dog Recordings 03-04
Successivo
Fursaxa – Lepidoptera Fursaxa – Lepidoptera

album

artista

Altre notizie suggerite