Libri
Giunti

Sesso, droga e calci in bocca deve confrontarsi con una miriade di libretti e libroni da tutti i continenti e le epoche storiche che intendono raccontare le trasgressione dei protagonisti del pop-rock. Chi calcò la mano su immagini scioccanti (Rock’n’roll babylon di Gary Herman), chi accostò la lente d’ingrandimento sugli eccessi del linguaggio (lo zibaldone in chiusura a Sex and roll di William Mandel, con un sunto dei testi più omofobici e razzisti di Frank Zappa).

Qui le pagine non sono molte e manca l’apparato iconografico. Per fortuna, verrebbe a dire. Così facendo, in poco meno di tre pagine per vicenda, si raccontano 38 fatti accaduti a personaggi storici della musica popolare, dagli Anni ’40 ai giorni nostri o quasi. La penna scaltra e discorsiva del giornalista padovano Renzo Stefanel abbozza confidenze che sembrano assolutamente veritiere, pur negando un apprezzabile elenco di fonti e citazioni, utile a rintracciare la provenienza del materiale raccolto.

Resta però l’evidenza di un lavoro ben fatto e, a dire il vero, assai preciso, originale nella scelta dei protagonisti (con le interessanti narrazioni di personaggi ancor oggi oscuri quali Incredible String Band, Gram Parsons o Peter Green) e originale nella scelta delle vicende (si legga del Bowie nel suo periodo esoterico). Il tentativo è riuscito al punto che, richiedendo non più di due ore per la lettura completa, lascia con un pizzico di appetito inappagato, facendo così sperare in una seconda uscita con altri nomi dai tanti che hanno saputo rendere la loro vita un caos incontrollato.

Se Stefanel saprà inanellare altre vicende non scontate, dalle follie di Wild Man Fischer alla caduta umana del compianto John Fahey, non c’è che l’imbarazzo della scelta, potremo sperare in una nuova collana della Giunti da attendere con impazienza e consumare con avidità.

21 gennaio 2016
Leggi tutto
Precedente
Lucrecia Dalt – Ou Lucrecia Dalt – Ou
Successivo
Tindersticks – The Waiting Room Tindersticks – The Waiting Room

Altre notizie suggerite