Flow #32 – Beware of God

Impossibile perdersi qualche nuova uscita col recap settimanale di Flow, che stavolta parte da Vicenza, dall’alt-rock dei Regarde. La band del roster V4V ed Epidemic Records pubblicherà in autunno l’album di debutto, che sarà prodotto anche dall’americana Wiretap Records. Influenze emo e indie prendono vita nel video diretto da Marco Donazzan sulle note del brano Last Summer, a formare un racconto di quotidianità che culmina in una partita di bike polo. Total Entertainment Forever è il videoclip ufficiale della seconda traccia di Pure Comedy, il nuovo album di Father John Misty. Nel filmato dai colori accesi, oltre al cantautore di Los Angeles compaiono anche Adam Green, Thomas Bayne, Toby Goodshank e Macaulay Culkin, quest’ultimo nei panni filo-cristologici di Kurt Cobain. C’è anche spazio per David Garland nelle vesti di George Washington. Pubblicato ad aprile, il disco è stato recensito su queste pagine da Nino Ciglio. Restiamo in California per il nuovo video firmato The I.L.Y’s, meglio conosciuto come side project di Zach Hill e Andy Morin dei Death Grips. Niente di più lontano dal glitch-rap, i The I.L.Y’s anticipano l’uscita del secondo album Bodyguard col clip di I Love You Man, una cavalcata garage rock dalla forte impronta psichedelica, proprio come le immagini di accompagnamento. Segue l’intenso video dei Sorority Noise, band alternative del Connecticut uscita a marzo con l’album You’re Not As _____ As You Think, di cui No Halo è l’energica traccia di apertura. Il regista Kyle Thrash mostra la band suonare, mentre intorno l’umanità è alla disperata ricerca di una sorta purificazione.

In settimana è uscita una nuova versione di Down Side of Me dei Chvrches, già contenuta nell’album del 2015 Every Open Eye. Questa variazione si avvale di un video diretto dall’attrice Kristen Stewart, fan d’eccezione della band stessa. Glamour che si aggiunge ad altro glamour con la finalità di sostenere il collettivo Planned Parenthood, che si batte in favore della legislazione abortista, dell’educazione sessuale, dell’accesso a certi servizi medici anche contrastando la libertà all’obiezione di coscienza. Il brano farà parte di 7-Inches for Planned Parenthood, serie di distribuzioni discografiche e artistiche di cui avevamo già anticipato i dettagli. Ecco poi il nuovo video di Slow Dancer, ovvero l’australiano Simon Okely, che il 9 giugno 2017 pubblicherà l’album In a Mood via ATO Records. Ritmiche anni ‘70 e ‘80 caratterizzano l’avvolgente e caldo sound di It Goes On, brano accompagnato dal clip diretto da Kathleen Lee & Tobias Willis, in cui vengono descritte situazioni di intimità. Ancora tratti vintage in Celebrate dei Little Dragon, band electropop di Göteborg. Il nome del quintetto ricalca in realtà il soprannome della cantante Yukimi Nagano, le cui origini giapponesi si riflettono nel brano in questione. Celebrate è tratto dal quinto full length, intitolato Season High, uscito il 14 aprile e qui recensito da Edoardo Bridda.

Un rituale tra il saffico esoterismo e il glamour fa da scenario al video di Oriole degli Afghan Whigs; il clip – diretto e interpretato da Amy Wood – anticipa l’uscita di In Spades per Sub Pop, ottavo lavoro della band recensito per noi da Tommaso Iannini. I danesi Yung suonano un rock alternativo dalle influenze britanniche e pubblicheranno il 17 maggio un 7” dal titolo omonimo per l’etichetta indipendente Geertruida: Nostalgia è il primo brano estratto dall’album ed è accompagnato da un video dai toni surreali e sognanti. Sono passati quattro anni dalla pubblicazione di Bankrupt!, lavoro ispirato al film Somewhere di Sofia Coppola, che ha segnato una svolta in termini di sonorità per i francesi Phoenix; il prossimo 9 giugno i Nostri pubblicheranno Ti Amo, una visione fantasiosa dell’Italia fatta di estati romane e neoclassicismo, senza tralasciare la coppia Vitti-Mastroianni. J-Boy è il primo estratto dall’album e presenta un’evoluzione ancora più marcata verso il synth-pop; è stato anche utilizzato per lo spot Calvin Klein diretto da Sofia CoppolaDamaged Bug è il progetto solista di John Dwyer dei Thee Oh Sees, un delirante vortice di noise e psichedelia. Giunto alla pubblicazione del terzo album, Bunker Funk, per Castle Face, il musicista ha pubblicato il video interattivo a 360° di Bog Dash; un’esotica versione dell’antico Egitto in cui dominano poligoni e colori saturi. Mac DeMarco, dopo aver pubblicato il singolare annuncio in cui si ricercava un esperto di meme, pubblica anche il suo quinto album This Old Dog per Captured Tracks, da cui è stato estratto il brano One More Love Song, ultima anticipazione del disco. In uscita anche Compassion, nuovo lavoro di Forest Swords edito da Ninja Tune, da cui è estratto Panic, secondo singolo accompagnato da un video diretto dallo stesso Matthew Barnes in cui spicca la particolare ricerca per la simmetria e composizione dell’immagine.

Map Change è la traccia di chiusura di Low Teens, ultimo lavoro degli Every Time I Die per Epitaph; le sonorità, in bilico tra chaos math-core e melodia, accompagnano un video diretto dal newyorchese Kyle Thrash, che è una spettacolare e struggente lettera d’amore per Buffalo, città di provenienza della band stessa. Pesantezza e pessimismo post e doom metal da Firenze con i Nudist e Bury My Innocence, singolo che dà il titolo anche all’EP. Nel video diretto da Pe Cata, una ragazza dai due volti affronta la sua giornata. In attesa dell’uscita dell’album War Moans, programmata per il prossimo 6 giugno, ecco i Mutoid Man filmati durante una sessione in studio a suonare Kiss Of Death. Si tratta della superband con membri di Cave In e Converge formatasi nel 2012. L’unione fa la forza e i Face Your Enemy lo sanno bene: per Double Team, da World Keep On Turning, fanno squadra nientemeno che con Egreen, unendo hardcore e rap in un pezzo senza compromessi. La nuova promessa della trap italiana si chiama Rkomi che, per il suo atteso debutto su lunga distanza con Universal, ambienta Solo, brano prodotto da Fritz Da Cat e Marz, a La Matanza De Acentejo a Tenerife, con tinte seppia a dominare la scena. Richiamando le atmosfere dark del film Drive di Refn, con la regia di Antonio Usbergo e Niccolò Celaia, ecco il pezzo super intimistico e poetico Sirena, che segna il ritorno sulle scene di Gemello: nel video appaiono anche i suoi fidati compagni del gruppo In The PanchineA chiudere, Carl Brave x Franco126 con il loro primo video Pellaria, ad ufficializzare per Bomba Dischi l’uscita di Polaroid, album dalle sonorità a metà strada tra indie rock e rap.

Leggi tutto
Precedente
Lo spazio sensibile del suono: intervista ad Adam Asnan Adam Asnan - Lo spazio sensibile del suono: intervista ad Adam Asnan
Successivo
Energia sudafricana. Alla scoperta del gqom con Nan Kolè Nan Kolè - Energia sudafricana. Alla scoperta del gqom con Nan Kolè

recensione

recensione

recensione

artista

artista

artista

artista

artista

artista

Altre notizie suggerite