Album

Railster

Another Day

9 Luglio 2019 glitch wonky ukgarage_futuregarage juke_footwork trap
Array

Tra i pionieri della scena beat italiana, tanto da agire per un periodo quasi in veste di ideologo e aggregatore, oltreché di producer (come dimostra l’esperienza del progetto BEAT.IT e delle due interessantissime compilations che ne sono scaturite), il friulano Andrea Uliana, in arte Railster, è uno di quelli che meno ha raccolto in termini di esposizione mediatica e notorietà e, dopo il trasferimento londinese, ha un po’ rallentato con l’attività (soprattutto se paragonato a tanti colleghi).

Così, dopo prolungato silenzio, lo abbiamo ritrovato, in ottima forma, nel 2018 con l’ep Between Me & You [Birthday Edition] e di seguito nel 2019 con questo Another Day: sei tracce che rimarcano uno stile inconfondibile e non rinnegano mai il passato più wonky (Moon Era), pur affrontando anche nuove traiettorie. Dal narcolettico battito hip-hop, contaminato da break d’n’b e percorso da melodie decisamente emozionali, dell’iniziale Bubamara Lullay, passando per le distorsioni ovattate di Facial Tissue e le inflessioni grime di Magic Patience, questo ep autoprodotto riafferma il prezioso talento di Railster, per chi mai avesse avuto dubbi.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati