La via della salute
giu
08
2014

Fedora Saura

La via della salute

Pulver Und Asche

Post-punkAvant
Precedente
Spore Sybiann - Spore
Successivo
Senza Vergogna Sick Tamburo - Senza Vergogna

Info

Prendono Gaber, il teatro-canzone, la sua radicalità di pensiero. Lo ripassano con il salmodiare programmatico dei CCCP e vi aggiungono frustate no-wave, contrazioni jazz-core, sprazzi di reggae dimesso e istantanee elucubrazioni prog. Si chiamano Fedora Saura e non sono italiani, ma svizzeri. E dal Ticino, terra di invisibili confini culturali che nelle loro mani esplodono gioiosi, guardano all’Europa. All’Europa cristiana, all’Europa della moneta e del pensiero unici. E cercano La via della salute (in uscita l’8 giugno 2014).

Così si intitola il secondo disco del progetto di Marko Miladinovic e compagni. Un’opera anti-cristiana e anti-capitalistica, contro i fantasmi, per un’Europa laica, in ogni senso e in quello etimologico. La via della salute è un lavoro eccentrico, provocatorio, destabilizzante. Di una band che ha la stessa indole delle avanguardie europee del primo Novecento. E intanto respira l’utopia di un’Europa diversa, nuovamente feconda grazie alla sua identità culturale.

di Fabrizio Zampighi

Widget

Altre notizie suggerite