Album

Lawrence Lek

Lawrence Lek – AIDOL (OST)

27 Novembre 2020 elettronica
Array

AIDOL (OST) è, come suggerisce il titolo stesso, la colonna sonora di un omonimo progetto visuale a cura di Lawrence Lek in uscita il 27 novembre 2020. Il poliedrico artista è da tempo nel giro Hyperdub ed ha in passato partecipato a diverse delle serate “Ø” organizzate dall’etichetta, anche con quest’opera audio/video, in occasione del terzo anniversario del party.

L’etichetta di Kode9 oggi propone questa soundtrack, che si va ad aggiungere all’ampio universo sinofuturista immaginato da Lawrence Lek a partire dall’opera Sinofuturism (2016) e continuata con Geomancer (2017). Il primo prende sette stereotipi della società cinese (informatica, copia, gioco, studio, dipendenza, lavoro e gioco d’azzardo) per creare una teoria del complotto su come l’ascesa tecnologica della Cina sia una forma emergente di intelligenza artificiale. Il secondo, invece, è ambientato nell’anno 2065 e segue il viaggio di un satellite che sogna di diventare diventare il primo artista-AI. Anche AIDOL ha come protagonista il rapporto tra umano e artificiale: Diva, un’artista sul viale del tramonto, arruola un cantautore-AI per organizzare un ritorno in grande stile durante le finali delle olmpiadi eSports.

Il tema è quello del rapporto tra umano e artificiale, in un mondo in cui l’originalità e l’ispirazione non sono che elementi calcolabili da un algoritmo. La voce della protagonista, Diva dà spazio a timori che sono molto attuali: quello di perdere la fama, o quello di venire soppiantata dalle macchine. In un curioso e voluto gioco di specchi, che contribuisce a delineare un’atmosfera retrofuturista, la stessa voce è in realtà frutto di un sintetizzatore vocale, Vocaloid, che dà forma a un canto a tratti disturbante (Follower’s, per dirne una). Il viaggio sonoro si dipana tra melodie (e testi) orientaleggianti (Chance Encounter, Beware Your Fans, Diva, In My Prime), ibridazioni ambient/vapor (Unreal) o ancora certi pezzi che piacerebbero molto a David Lynch (One Nation). Un mondo distopico che rimane, tuttavia, molto familiare: vuoi perché lo vediamo all’orizzonte, vuoi perché è il riflesso di quello che già ci circonda, fatto di alienazioni, cani robot e dio sa cos’altro.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati