Album

Luke Abbott

Luke Abbott – Translate

20 Novembre 2020 elettronica

Il ritorno di Luke Abbott, sulla Border Community del sodale James Holden, risponde al nome di TranslateA sei anni di distanza dal precedente Wysing Forestquesto lavoro cerca di riannodare i fili anche con l’esordio di Abbott, Holkam Drones. Ritroviamo infatti l’immediatezza cosmic-krauta di quest’ultimo, ma anche la ricerca sulla sintesi modulare del primo. Lo stesso Abbott lo descrive come un disco visivo e cinematico, tanto luminoso e accogliente quanto dark e minaccioso.

Nel complesso, un lavoro discreto che probabilmente rappresenta la sintesi definitiva dell’Abbott pensiero, perlomeno a livello solista. Su SA trovate la recensione di Wysing Forestcosì come quella dello split con James Holden, Outdoor Museum of Fractals / 555Hz.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati