Album

Milena Medu

Milena Medu – Premonition

15 Ottobre 2020 pop art synthpop dream electro

A quasi un anno dall’ottimo EP Douchette, da cui questa estate è stato tratto un video per l’omonimo singolo, la cantautrice elettronica Milena Medu torna con un nuovo lavoro: tre nuove tracce (a cui si aggiungono due remix) di cupo electro-pop ispirato ai concetti di paura e paralisi.

Apre la breve release la title track, morbidissima riflessione sintetica di soul industriale; seguono l’eterea Adventurer e infine il dream-pop digitale e claustrofobico di Unconfortable. Molto interessanti anche i remix: entrambi non si limitano ad alzare i bpm e proporre una versione per club e dancefloor del tenebroso e suadente synthpop della Medu, ma cercano di approfondire e sviluppare elementi già caratteristici degli originali. Così il fidato collaboratore my.head realizza una versione del brano che dà il titolo all’EP ancor più soffusa e spettrale, mentre Michele Papa prende la conclusiva Unconfortable e la trasforma in un vorticoso turbine di percussioni elettroniche e disturbi noise.

Costruito a partire da un concept forte e terribilmente attuale (si legge infatti nelle note al disco «una visione del futuro immobile»), Premonition si muove tra decadenti atmosfere cyber-punk e sonorità sì vellutate, ma mai accomondanti, concedendo all’ascoltatore un’altra ottima anteprima del talento dell’artista romana, attesa ormai alla prova sulla lunga distanza.

Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati