Metal, Meat & Bone
Lug
10
2020

The Residents

Metal, Meat & Bone

Cherry Red Records

RockWaveBluesSperimentale
Precedente
San Diego – ù San Diego - San Diego – ù
Successivo
Panaemiliana – Panaemiliana Panaemiliana - Panaemiliana – Panaemiliana

Info

A distanza di due anni dal precedente Intruders (2018), Metal, Meet & Bone è il nuovo doppio-album dei Residents in uscita il 10 luglio 2020 via Cherry Red Records. Concept dell’opera, in tipico stile Residents, è il ritrovamento da parte della band di un demo perduto di 10 tracce di tale Dyin’ Dog, un mitologico bluesman degli anni ’70 rispondente al nome di Alvin Snow, scomparso in circostanze misteriose il 13 gennaio 1976. La fortunata scoperta porta così ad un doppio lavoro che contiene sia le canzoni “originali” di Snow sia le reinterpretazioni di quelle da parte della formazione, assieme a sei nuove canzoni ispirate dalla sua musica, sempre ad opera della band. Il disco è stato presentato da Homer Flynn, da sempre portavoce del gruppo, a mo’ di documentario, con tanto di interviste al seguito.

Ad anticipare l’album c’è Die! Die! Die!, reinterpretazione dell’omonimo brano del fantomatico Dog, in cui per l’occasione troviamo Black Francis dei Pixies al canto, perfettamente calato nella parte. «Il pezzo è stato registrato prima della pandemia a San Francisco – scrive Black Francis a RS – ed è stata un’esperienza intensa. Ho avuto la sensazione di non poter rendergli giustizia. Era così scuro e sulle prime ho pensato di non farcela. Superato il momento dei timori però, mi sono calato in questa frenesia omicida e le cose sono andate per il verso giusto. Devo ammettere che era da un bel po’ che non registravo qualcosa di così rabbioso».

Su SA, nella loro pagina dedicata, potete trovare diverse recensioni della lunga e bizzarra discografia dei Residents, il cui capitolo precedente è il sopracitato Intruders, seguito di The Ghost Of Hope.

di Nicola Rakdej

Altre notizie suggerite