I Don’t Want: The Gold Fire Sessions
Lug
27
2018

Santigold

I Don’t Want: The Gold Fire Sessions

Downtown

PopDance-popElettronica
Precedente
The Midnight Hour Adrian Younge - The Midnight Hour
Successivo
Architecture II EP Dâm-Funk - Architecture II EP

Info

Pubblicato a sorpresa il 27 luglio 2018, I Don’t Want: The Gold Fire Sessions è il mixtape di Santigold che segue a due anni di distanza l’album 99¢. Differentemente dal passato – in cui l’output catalizzava parecchi input sui binari di un electro (pop) dance dalle parti di Charli XCX e M.I.A – l’obbiettivo della cantante qui è quello di sfornare della disinvolta e (solo apparentemente) disimpegnata dancehall caraibica. Non a caso la produzione è stata affidata a Dre Skull della Mixpak, la stessa che ha sfornato di recente l’album di Popcaan, Forever. Tra le particolarità anche una relativamente vecchia base di Diplo che è stata rivista e completata sempre da Skull (e parliamo di Valley of the Dolls).

Il grosso dell’album è stato scritto in solitudine durante l’ultima settimana di permanenza a Los Angeles, prima del trasferimento a New York, residenza in cui la cantante di recente ha dato alla luce due gemelli. «È una collezione di canzoni scritte sul momento», ha dichiarato Santi White a Pitchfork, manifestando anche la propria passione di lungo corso per la dancehall. «Con la famiglia ho trascorso ogni anno in Giamaica dall’età di 10 fino ai 16 anni, poi ho iniziato ad andarci da sola quando ne avevo 18. Per me è come una seconda casa. Ricordo che quando ero piccola compravo questi mixtape di artisti locali, contenevano dei pezzi meravigliosi…».

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite