Sounds Of SUB:STANCE
Nov
23
2018

Scuba, Appleblim, ...

Sounds Of SUB:STANCE

Hotflush Recordings

Dubstep
array(0) { }
  • Mala - Eyez
  • Matty G - 50,000 Watts
  • Vex'd - Titan Rain
  • 2nd II None - Waterfallz (Peverelis...
  • Trevino - Derelict
  • Scuba - Ripchord
  • Skream - Aint It Cold
  • Shackleton - Torn Skin
  • Toasty - Skinny
  • Appleblim - Darkest Red
  • Instra:mental - Vicodin
  • Scuba - Eject
  • TRG - Mercury Dub
  • Mala - Stand Against War
  • Search & Destroy - Wavescape (Vex'd...
  • Addison Groove - Forgiven
  • Sepalcure - Feeling That I Know So ...
  • Boddika - Syn Chron
  • Roska - Schmuck
  • Trevino - Tracer
  • Untold - Winding Shott
  • Shackleton - Live Dawn (version)
  • Vex'd vs Search & Destroy - End Of ...
  • Matty G - The 808 Bass
  • Jon Convex - Pop That P
  • Untold - Rainbow Dell
  • TRG - Make Everything Alright
  • John Osborn - All Night Long
  • Search & Destroy - Blue Mantra
Precedente
Gagaku EP Synkro - Gagaku EP
Successivo
Ed Banger 15 Ans Cassius - Ed Banger 15 Ans

Info

Dopo SUB:Stance In Retrograde (che contiene una selezione di inediti del solo Rose), arriva una nuova compilation per celebrare l’epopea della mitica serata tenuta al Berghain di Berlino da Paul Rose (Scuba) e Paul Fowler (Paul Spymania). Il party ha avuto luogo a cadenze regolari lungo un intero lustro, dal 2008 al 2013 (con un’edizione speciale a New York nel mezzo, oltre ad altri showcase in tutto il mondo), cinque anni cruciali di impollinazione incrociata tra dubstep e la club culture della Capitale, dall’esplosione internazionale del genere nato a Croydon alla sua ibridazione con techno e house attraverso tutti i suoi protagonisti principali da Shackleton a Untold, dallo stesso Scuba a Mala, da Vex’d a TRG e altri ancora.

La raccolta contiene pezzi editi (vedi alla voce banger: 50,000 watts di Matty G e il classico remix di Peverelist della Waterfalls dei 2nd II None) e inediti, tra quest’ultimi due bombe targate Vex’d (Titan Rain) e Scuba (Ripchord) oltre a due nuove tracce targate Untold (Winding Shott e Rainbow Dell). Inoltre Eyez e Stand Against War di Mala, nonché Ain’t It Cold di Skream, sono state qui rese disponibili digitalmente per la prima volta.

«Questa compila rappresenta un modo per far conoscere tutto questo a chi al Sub:Stance non c’è mai stato, a chi se l’è perso completamente, a chi era troppo giovane o semplicemente interessato ad altre cose all’epoca – racconta Scuba nella press – è stato un periodo musicale davvero interessante, unico, non è durato molto ed è stato molto concentrato. Eppoi sono uscite un sacco di belle cose in quella finestra temporale, spero che la gente ne vada a scoprire delle altre dopo aver ascoltato queste tracce». Lo stesso Rose, a ridosso dell’ultima serata che si svolse il 12 luglio 2013 al Berghain e al Panorama Bar a Berlino, concesse una bella intervista al nostro Edoardo Bridda analizzando diversi temi: in primis il party ma anche gli importanti cambiamenti della scena elettronica di quel lustro.

di Edoardo Bridda

Altre notizie suggerite