Talking Over Talk / Cruel Reminder
Giu
26
2020

Archers Of Loaf

Talking Over Talk / Cruel Reminder

Merge

RockAltIndie
Precedente
Luke Vibert Presents Modern Rave Luke Vibert - Luke Vibert Presents Modern Rave
Successivo
Freeze, Melt Cut Copy - Freeze, Melt

Info

A novembre 2019, gli Archers Of Loaf avevano annunciato la preparazione di nuovo materiale a 22 anni di distanza dal loro ultimo album, White Trash Heroes del 1998. Da febbraio 2020, la band ha cominciato a diffondere i frutti delle nuove registrazioni, prima l’inedita Raleigh Days e poi la cover di Street Fighting Man dei Rolling Stones. Brani che saranno disponibili in versione 7” in occasione del Record Store Day (rimandato a causa pandemia).

Il 26 giugno 2020, invece, è uscito via Merge il nuovo singolo vinilico, Talking Over Talk/Cruel Reminder, due nuovi inediti che con brutale onestà Eric Bachmann, cantante e chitarrista della band, posiziona rispettivamente al 26esimo e 25esimo posto della classifica qualitativa dei circa 75 brani prodotti dal gruppo di Chapel Hill. «Se sei già un nostro fan, probabilmente accoglierai il brano con lieve entusiasmo – dice Bachmann riguardo Talking Over Talk – Tuttavia, se siete nuovi al suono degli Archers, la canzone potrebbe non farcela a superare il primo minuto d’ascolto o giù di lì. Che è del tutto comprensibile, visto le tante altre cose che puoi ascoltare durante il breve tempo che hai a disposizione». «Mentirei se dicessi che relegare Cruel Reminder a rango di b-side non abbia provocato delle conversazioni piuttosto imbarazzanti – continua – Non per puntare il dito o dare la colpa a qualcuno, ma un sacco di strategie e pugnalate alle spalle dettano ciò che in questo mondo deve ricevere lo status di A o di B. Credo che sia un peccato. Soprattutto se si considera che la maggior parte delle nostre canzoni non ha mai ricevuto alcuno status». Quale modo migliore di presentare l’intenso indie rock a cuore aperto dei brani, se non tanta schiettezza e perspicacia?

Su SA, nella pagina dedicata alla band, potete leggere la recensione degli album Icky Mettle e Vee Vee a cura di Stefano Pifferi.

di Massimo Onza

Altre notizie suggerite