Album

AA.VV.

What Is This That Stands Before Me?

1 Maggio 2020 rock dark heavymetal doom
Disponibile dal 1 maggio 2020, What Is This That Stands Before Me? è la compilation-tributo realizzata e pubblicata da Sacred Bones per celebrare il cinquantennnale dei primi due leggendari album dei Black Sabbath, l’esordio omonimo e Paranoid. Alla chiamata rispondono così nove artisti appartenenti al roster dell’etichetta newyorkese, alle prese con altrettante cover – non necessariamente scelte da quei due dischi bensì dall’intera produzione della band inglese – dalle sonorità eclettiche e dal mood generale decisamente dark.
 
Ecco così The Soft Moon che sottopongono Black Sabbath a trattamento industrial rock, i Molchat Doma che trasformano Heaven And Hell in un perfetto esempio di darkwave post-sovietica, i Thou che aggrediscono Supernaut in chiave hardcore, le introspezioni avant doom-folk di Marissa Nadler con Solitude e Hilary Woods con N.I.B., Zola Jesus che rende Changes una ballata per pianoforte e suono del vento, i Moon Duo che deformano Planet Caravan in un groovoso viaggio psych, Dean Hurley – collaboratore di David Lynch – che regala a Warning un’alcolica e caracollante versione strumentale blues da bar e gli Uniform che rumorizzano Symptom Of The Universe. Tutti i brani sono stati masterizzati da James Plotkin, eccetto Warning, a cura dello stesso Hurley.
Tracklist
Ascolta
Spotify
Voti
Amazon
Discografia
Vota

I più ascoltati