Costellazioni

In seguito allo scioglimento degli Iditarod, formazione (neo-medieval) folk dalle venature post rock particolarmente sinistre e rituali – nonché sorta di versione (minimal) dark dei Pentangle -, Jeffrey Alexander e Miriam Goldberg, entrambi provenienti da Rhode Island, formano gli Black Forest/Black Sea, un progetto dalle tinte maggiormente crepuscolari e elettroacustiche. 

Attingendo a piene mani dalla musica da camera e dalla psichedelia più sinistra, il duo sforna dapprima (e frettolosamente) un omonimo LP, concentrandosi principalmente sull’intreccio tra chitarra e violoncello (non disdegnando il rumore prodotto dalle frequenze radio). Ma il vero starting-point del gruppo è il successivo – e più compiuto – Forcefields and Constellations, lavoro che si muove in direzione di una personale commistione tra improvvisazione analogica e elettronica, folklore americano e medioevale, post-rock e musica per piccolo ensemble

14 Novembre 2004
14 Novembre 2004
Leggi tutto
Precedente
Spedizioni oltre i confini Steve Piccolo - Spedizioni oltre i confini
Successivo
Di bulimia e pepite d’oro Bright Eyes - Di bulimia e pepite d’oro

Altre notizie suggerite