Lubomyr Melnyk

Biografia

Nato nel 1948 in Germania, Lubomyr Melnyk ha le radici piantate in Ucraina. Dopo gli anni Settanta, in cui si mantiene come pianista classico a Parigi, Melnyk sviluppa la propria tecnica e la propria poetica diventando progressivamente noto come uno dei più (se non il più) veloci pianisti sulla faccia della terra. Il nome che egli stesso dà a questo modo di suonare la tastiera è continuos music e ben rende l’idea di un flusso ininterrotto di note che si fondono costantemente l’una dell’altra. La teoria è spiegata in un trattato del 1981, OPEN TIME: The Art of Continuous Music, ma per lunghi decenni il musicista si lamenterà (rumorosamente) della scarsa attenzione che la sua proposta musicale riceve nelle cerchie della musica classica, così come in quelle delle avanguardie e del pop. L’etichetta Erased Tapes gli fornisce la vera occasione di emergere dall’oscurità, con due album Corollaries del 2013 e Rivers and Streams del 2015, ben ricevuti dalla comunità indie ed elettronica.

Leggi tutto

Altre notizie suggerite