Gary Numan (2013)

Anche Gary Numan denuncia gli scarsi guadagni degli streaming musicali

Il musicista si associa a quanti finora hanno lamentato l'iniquo compenso della musica in streaming

Lo scorso dicembre era stata la cantautrice britannica Nadine Shah a lamentare gli iniqui compensi della musica in streaming, e come lei anche Ed O’Brien dei Radiohead, Guy Garvey degli Elbow, Tom Gray dei Gomez erano tornati, nello stesso periodo, a chiedere al governo britannico di riconoscere agli artisti i diritti provenienti dallo streaming. Alla cordata si aggiunge ora Gary Numan, l’autore di alcuni hit single di area new wave e new romantic tra gli anni ’70 e ’80, che in questo periodo sta promuovendo un nuovo album dal titolo, Intruder da cui è stato estratto un primo singolo.

Dai microfoni di Sky News, l’autore di Cars ha denunciato di aver guadagnato sole 37 sterline contro oltre un milione di stream ottenuti da un non specificato brano e di aver in passato ricevuto un rendiconto scritto da una piattaforma di streaming «che costava senz’altro di più dell’importo elargito».

Purtroppo è un fatto noto da molto tempo, e ribadito in più occasioni (vedi David Byrne nel 2015): i guadagni derivanti dallo streaming sono appannaggio di una piccola frazione degli artisti attorno al globo.

Tracklist
  • 1 Betrayed
  • 2 The Gift
  • 3 I Am Screaming
  • 4 Intruder
  • 5 Is This World Not Enough
  • 6 A Black Sun
  • 7 The Chosen
  • 8 And It Breaks Me Again
  • 9 Saints and Liars
  • 10 Now and Forever
  • 11 The End of Dragons
  • 12 When You Fall
Gary Numan
Intruder