Anteprima Cut. In ascolto “Take It Back To The Start”

Compresa in Cut Must Die!, album digitale che verrà pubblicato su Bandcamp, Take It Back To The Start è una traccia inedita del trio rock and roll/punk/noise di stanza a Bologna, CUT, che sentireascoltare vi presenta in anteprima.

Riprendiamo il progetto di collaborazione con molti dei musicisti/amici a noi più cari ribattezzandolo, per ovvie ragioni, ‘Cut Must Die’“, afferma la band. “La prima uscita ve l’abbiamo presentata a marzo e vedeva la partecipazione di Pete Bentham di Pete Bentham & The Dinner Ladies; il brano si chiamava In Toxteth (e lo trovate su bandcamp), adesso è il turno di un nuovo pezzo che abbiamo buttato giù e registrato in un pomeriggio (!) con l’amico e co-cospiratore Andrea Rovacchi dei Julie’s Haircut. Come chi ci conosce un po’ forse sa già, i Julies sono nostri amici e collaboratori sin dall’inizio e Andrea, oltre ad essere da sempre uno dei nostri fonici di fiducia, ha anche suonato nei nostri dischi più e più volte. E’ un po’ il nostro Nicky Hopkins, diciamo. Nonostante questo non avevamo mai scritto un pezzo insieme. Ci sembrava arrivato il momento di porre rimedio a questa vergogna e allora eccoci qui con il risultato che abbiamo intitolato Take It Back To The Start. Andrea partecipa al piano Wurlitzer, percussioni e cori, nonché nella veste di ‘timoniere’ della registrazione/jam nel suo Bunker Studio“.

CUT_promo_2_150dpi(1)

Anche se tutti i brani di Cut Must Die! saranno per il momento disponibili solo in digitale“, continua la band, “siamo pur sempre dei ragazzi cresciuti con l’idea che ogni registrazione debba avere una copertina. E possibilmente una bella copertina. Essendo (maniacali) appassionati di arte e di musica, abbiamo felicemente sfruttato le nostre conoscenze scolastiche e non per ampliare il progetto Cut Must Die! e abbracciare quello di Art That Kills (rubando l’espressione da un libro di George Petros che tutti voi dovreste avere). In sostanza, abbiamo chiesto ad artisti visivi il cui lavoro ci ha colpiti (in senso più che buono) nel tempo di prestarci uno dei loro lavori come copertina del progetto. Inspiegabilmente, la maggior parte di loro ha acconsentito e grazie alla loro generosità avremo loro lavori originali per accompagnare l’uscita di ogni brano. In altre parole, abbiamo colto l’occasione per espandere l’idea di cooperazione che – insieme al suono – è il cuore del progetto Cut Must Die!“.

TakeItBackToTheStart-07
Il primo artista che abbiamo coinvolto è Simone Fazio. E’ un musicista, un brillante pittore e un artista a tutto tondo che ha accettato di adattare uno dei suoi quadri per la copertina di Take It Back To The Start. E secondo noi, non potrebbe esserci una controparte visiva migliore di questa per questo pezzo. Date un’occhiata agli splendidi lavori di Simone sul suo sito ufficiale. Amerete quello che vedrete“.

30 Settembre 2014 di Edoardo Bridda
Leggi tutto
Precedente
Drunken Butterfly: un EP in free download Drunken Butterfly: un EP in free download
Successivo
Godflesh. Ascolta “A World Lit Only By Fire” Godflesh. Ascolta “A World Lit Only By Fire”

recensione

recensione

recensione

recensione

artista

recensione

album

Cut

Second Skin

Altre notizie suggerite