Apple pronta a sborsare 600 milioni di dollari per distribuire in streaming “No Time to Die”

Al momento non ci sarebbe nulla di concreto, in quanto un portavoce della MGM ha etichettato questi ultimi sviluppi come semplici voci di corridoio.

Stando alle ultime indiscrezioni pubblicate da Variety, pare che ci sia una “streaming war” in corso per accaparrarsi uno dei blockbuster più attesi sul mercato, ovvero No Time to Die, l’ultimo film della saga di James Bond con Daniel Craig protagonista. La pellicola, diretta da Cary Fukunaga, sarebbe dovuta uscire in sala lo scorso aprile, ma è stata prima rinviata al novembre prossimo e successivamente posticipata ancora all’aprile 2021.

Data la situazione precaria in cui sono di nuovo piombate le sale cinematografiche in seguito agli effetti della seconda ondata di coronavirus, c’è però chi si sta muovendo dietro le quinte per portare il film della MGM in streaming. Netflix e Apple sarebbero i frontrunner per accaparrarsi i diritti di distribuzione sulle rispettive piattaforme, con la società di Cupertino pronta a mettere sul piatto la cifra stratosferica di 600 milioni di dollari.

Al momento non ci sarebbe nulla di concreto, in quanto un portavoce della MGM ha etichettato questi ultimi sviluppi come semplici voci di corridoio:

Non commentiamo queste voci. Il film non è in vendita. L’uscita è stata posticipata all’aprile 2021 in modo da poter preservare l’esperienza in sala per gli spettatori.

No Time to Die vedrà Craig per l’ultima volta nei panni di Bond. La theme song è stata scritta e cantata da Billie Eilish, che qualche settimana fa ne ha condiviso anche il videoclip ufficiale.

Tracklist