Berlinale 2019. Orso d’Oro a “Synonymes”, premio alla sceneggiatura per “La paranza dei bambini”

Nel corso della serata sono stati assegnati i riconoscimenti della 69ª edizione del Festival del cinema di Berlino, che ha visto il trionfo di "Synonymes", diretto da Nadav Lapid.

Nel corso della serata sono stati assegnati i riconoscimenti della 69ª edizione del Festival del cinema di Berlino, che ha visto il trionfo di Synonymes, diretto da Nadav Lapid, storia di un israeliano il quale appena approdato a Parigi viene derubato di tutti i suoi averi ed è costretto a cercare un aiuto che tarda ad arrivare. Ad assegnare i premi la giuria, presieduta da Juliette Binoche e composta dal critico americano Justin Chang, dall’attrice tedesca Sandra Hüller, dal regista cileno Sebastian Lelio, dal curatore museale statunitense Rajendra Roy, e dall’attrice, regista e produttrice britannica Trudie Styler. François Ozon con il suo Grâce à Dieu ha conquistato l’Orso d’Argento-Gran premio della giuria, mentre il premio per la regia è andato a Angela Schanelec per I Was at Home, but. Soddisfazione anche per l’Italia, che ha salutato il trionfo di Claudio Giovannesi con l’Orso d’Argento alla sceneggiatura per La paranza dei bambini, tratto dal romanzo di Roberto Saviano, il quale per l’occasione ha dedicato il premio alle «Ong che salvano vite in mare».

Di seguito l’elenco completo dei premiati, mentre su queste pagine potete leggere la recensione de La paranza dei bambini, uscito nelle sale lo scorso mercoledì.

Orso d’oro del miglior film
Synonymes  – Nadav Lapid (Francia/Israele/Germania)

Orso d’argento – Gran premio della giuria
Grâce à Dieu – François Ozon (Francia/Belgio)

Orso d’argento – P
remio Alfred Bauer
System Crasher – Nora Fingscheidt (Germania)

Orso d’argento del miglior regista
Angela Schanelec – I Was at Home, but (Germania/Serbia)

Orso d’argento della miglior attrice
Yong Mei – So Long, My Son (Cina)

Orso d’argento del miglior attore
Wang Jingchun – So Long, My Son

Orso d’argento della miglior sceneggiatura
Maurizio Bracci, Claudio Giovannesi, Roberto Saviano – La paranza dei bambini  (Italia)

Orso d’argento del miglior contributo artistico
Rasmus Videbæk, direttore della fotografia – Out Stealing Horses (Norvegia/Svezia/Danimarca)

Premio del miglior documentario
Talking About Trees – Suhaib Gasmelbari (Francia/Sudan/Germania/Qatar/Ciad)

Premio della miglior opera prima
Oray – Mehmet Akif Büyükatalay (Germania)

Berlinale Shorts

Orso d’oro al miglior cortometraggio
Umbra – Florian Fischer, Johannes Krell (Germania)

Orso d’argento – Premio della giuria al cortometraggio
Blue Boy – Manuel Abramovich (Argentina/Germania)

Audi Short Film Award
Rise – Bárbara Wagner, Benjamin de Burca (Brasile/Stati Uniti/Canada)

Tracklist