“Black Mirror”. Charlie Brooker sulla quarta stagione: «Se si avvera, allora siamo fregati»

In una recente intervista concessa a Radio Times, il creatore di Black Mirror, Charlie Brooker, ha discusso della lavorazione della quarta stagione del suo show distopico, la cui terza è stata diffusa in streaming su Netflix al termine dello scorso anno.

Nonostante non si veda affatto come qualcuno che pronostica il futuro, non gli sono certo sfuggite alcune notizie dal mondo dell’attualità, che ricalcano in modo curioso alcune delle trame da lui scritte negli episodi visti finora, dato che le nuove tecnologie stanno sempre più avvicinandoci a quelle realtà fittizie. «C’è questa strana notizia, che ho letto proprio l’altro giorno, e di cui ho pensato: “quanto è simile al nuovo episodio che abbiamo già finito di girare? La mia è una risposta all’evento reale? No, non credo”. Spero proprio non sia così. Quando scrivo gli episodi, non penso mai che potrebbero diventare realtà, nessuno di essi, e quando succede comincio a pensare che sia preoccupante. I nuovi episodi sono un po’ più tranquilli – ovvero più distanti dalla realtà contemporanea – quindi non credo che ci saranno problemi. Tuttavia, se dovessero avverarsi, allora il mondo sarebbe davvero fottuto. Beh, il mondo è già fottuto, quindi vedremo…».

La quarta stagione di Black Mirror sarà distribuita ancora sulla piattaforma digitale Netflix nel corso del 2017. Su SA, oltre a poter consultare il nostro archivio news, trovate in ascolto lo score ufficiale dell’episodio San Junipero composto da Clint Mansell.

14 Aprile 2017 di Davide Cantire
Leggi tutto
Precedente
Primo Maggio Roma 2017. Annunciati gli Editors Primo Maggio Roma 2017. Annunciati gli Editors
Successivo
Baustelle. In rotazione radiofonica il singolo “Il Vangelo di Giovanni”, tratto dall’album “L’amore e La Violenza” Baustelle. In rotazione radiofonica il singolo “Il Vangelo di Giovanni”, tratto dall’album “L’amore e La Violenza”

Altre notizie suggerite