Blood Orange attacca Devendra Banhart: “La sua musica è insopportabile”

Blood Orange, attraverso un tweet al vetriolo, ha attaccato Devendra Banhart e il suo ultimo singolo "Saturday Night".

A qualche giorno dall’annuncio di Saturday Night, nuovo estratto da Ape In Pink Marble, l’atteso ritorno discografico di Devendra Banhart, Dev Hynes, in arte Blood Orange, ha aperto il suo account Twitter per scrivere parole ben poco lusinghiere sul suo conto: «La musica di Devendra Banhart è così insopportabile che mi sento in colpa nei confronti [dei cittadini dell’intera città] di Los Angeles. Desiderate di meglio».

Il post, successivamente rimosso dall’autore, non è sfuggito ad alcune attente testate di settore come Pitchfork, che ha contattato i portavoce di entrambi i musicisti per ottenere chiarezza al riguardo. Nel frattempo Hynes, in risposta a chi sul social network reclamava spiegazioni, ha risposto: «dovreste ormai saperlo, non attacco le persone senza motivo».

Nel 2011, Hynes e Banhart si erano trovati sullo stesso set di The Wrong Ferrari, il primo film diretto da Adam Green. All’epoca, testimone lo scatto pubblicato sul Tumblr, i rapporti tra i due parevano essere ancora amichevoli. Su SA trovate la recensione dell’ultimo album di Blood Orange, Freetown Sound, e i dettagli su Ape In Pink Marble.

Screen Shot 2016-08-31 at 4.36.52 PM

https://twitter.com/devhynes/status/771089529541320704

Tracklist