Bonelli Entertainment. Annunciata una serie tv tratta da Dylan Dog

Sergio Bonelli Editore, casa leader nel settore dei fumetti in Italia che vanta titoli come Nathan Never, Tex, Zagor e Martin Mystère, ha annunciato che il suo titolo più famoso, Dylan Dog, sarà oggetto di una prima serie di trasposizioni televisive in formato serie tv in lingua inglese. L’intenzione di Bonelli, che vanta una distribuzione internazionale in 35 paesi nel mondo, è quella di partire proprio dall’investigatore del mistero per inaugurare una collana di produzioni televisive, con laterali punti di contatto fra di loro, sulla falsariga di quelle che la Marvel ha licenziato attraverso Netflix. Per farlo ha inaugurato una divisione dedicata, la Bonelli Entertainment e questo, in accordo con il CEO Vincenzo Sarno, per evitare che si ripetano «spiacevoli esperienze passate», come quella relativa a Dylan Dog: Dead of Night, l’adattamento cinematografico del 2011 che non ha convinto né i fan né tanto meno la critica. «Vogliamo assicurarci che l’essenza dei nostri personaggi e della nostra proprietà sul marchio rimanga intatta», ha rimarcato il produttore.

Il franchise di Tiziano Sclavi, il più venduto in Italia dopo Tex, con le sue 120.000 copie mensili (nei 90s ne faceva 500.000), sarà trasposto in una prima stagione tv d’azione formata da 10 puntate in cui il celebre indagatore dell’occulto britannico, grazie all’aiuto della sodale spalla Groucho (ispirato al comico statunitense Groucho Marx), dovrà risolvere casi legati al paranormale che solitamente includono un generoso parco di mostri, fantasmi e vampiri.

L’entrata di Bonelli nel campo delle produzioni televisive s’inserisce nel calderone delle fortunate serie tv dal respiro internazionale che l’Italia ha sfornato in questi ultimi anni a partire dal successo di Gomorra, a cui si è accodato quello di Young Pope e a cui seguirà in autunno L’amica geniale / My Brilliant Friend su HBO, serie basata sull’omonimo romanzo di Elena Ferrante.

2 Agosto 2018 di Edoardo Bridda
TAG
Precedente
I Toto coverizzano live i Weezer I Toto coverizzano live i Weezer
Successivo
Pixies. Ristampa per il trentesimo anniversario di “Surfer Rosa” Pixies. Ristampa per il trentesimo anniversario di “Surfer Rosa”

Altre notizie suggerite