Arab Strap, foto di KAt Gollock (2020)

Gli Arab Strap annunciano il loro primo album in 16 Anni “As Days Get Dark”. Due ascolti in streaming

Nelle 11 tracce dell'album la band ha attinto alle caratteristiche sonorità per cui è conosciuta portandole verso nuovi territori

As Days Gets Dark è l’album che segna il ritorno degli Arab Strap a distanza di 16 anni da The Last Romance (2005). Il duo scozzese si era già fatto sentire lo scorso settembre, mese in cui aveva pubblicato The Turning of Our Bones, un singolo che suonava come una dichiarazione d’amore per l’opera di Leonard Cohen e che ora sappiamo essere l’opener del nuovo lavoro.

La nota stampa parla di un disco «decisamente diverso, con nuovi strumenti, suoni ed un forte desiderio di esplorare», un lavoro con un «carattere tutto suo» che suona come degli «Arab Strap più vecchi, più saggi e sicuramente migliori». Sono le parole dello stesso Aidan Moffat, cantante della formazione, a cui fanno eco quelle del chitarrista Malcolm Middleton: «È passato molto tempo dal nostro lavoro precedente, questa lunga distanza ci ha permesso di valutare e dissezionare il brutto e il bello di ciò abbiamo fatto. Non sono molte le band che hanno questa possibilità, quindi penso sia stato meraviglioso separarsi».

Continuiamo a fare quello che facciamo sempre: Malcom mi dà delle parti di chitarra ed io ci cazzeggio sopra aggiungendo la parte ritmata e le parole
Malcolm Middleton

Ad anticipare il nuovo lavoro, i brani The Turning of Our Bones e Compersion Pt. 1. Li trovate entrambi in ascolto nella sezione Spotify dedicata all’album. Lo scorso anno gli Arab Strap hanno pubblicato una ristampa rimasterizzata di The Week Never Starts Round Here, loro album d’esordio, mentre del 2016 era il remix di uno dei brani più famosi in scaletta, ribattezzato per l’occasione The First Big Weekend of 2016. Sempre quell’anno, il pezzo ha inoltre supportato una mini reunion live.

Sulle nostre pagine potete leggere la recensione di The Last Romance, ma anche riscoprire alcuni dischi solisti dei due componenti, Aidan Moffat (anche noto come Lucky Pierre o L. Pierre) e Malcolm Middleton.

Tracklist
  • 1 The Turning of Our Bones
  • 2 Another Clockwork Day
  • 3 Compersion Pt. 1
  • 4 Bluebird
  • 5 Kebabylon
  • 6 Tears on Tour
  • 7 Tears on Tour
  • 8 Here Comes Comus!
  • 9 Fable of the Urban Fox
  • 10 I Was Once a Weak Man
  • 11 Sleeper
  • 12 Just Enough
Arab Strap
As Days Gets Dark