Il dream pop di Jack Tatum / Wild Nothing torna con “Indigo”

Nuove angolazioni con le quali (ri)vivere gli 80s nell'assaggio del nuovo album di Wild Nothing, la cristallina creatura dream pop di Jack Tatum. Oggi più che mai “Out Of Time”

Per citare un passaggio della recensione del loro album del 2012 (Nocturne), tornano le melodie, le armonie e gli intrecci strumentali e il jangle sound senza sbavature di Jack Tatum, ovvero Wild Nothing. Nel nuovo album, Indigo, il musicista dream pop ha dichiaratamente voluto fare qualcosa di Out Of Time pensando ad una larger narrative in particolar modo riguardo all’aspetto musicale.

Trovate il dettaglio e un assaggio tramite l’ascolto dell’opener (un ennesimo aggiornamento – a livello di produzione e inserti elettronici – dei ben noti riferimenti 80s della ragione sociale) nella pagina dedicata a Indigo. Su SA potete leggere un’introduzione alla band scritta da Fernando Rennis e le recensioni dei precedenti lavori, come Life of Pause, Nocturne  e Gemini. Foto di Cara Robbins.

Tracklist
  • 1 Letting Go
  • 2 Oscillation
  • 3 Partners In Motion
  • 4 Wheel of Misfortune
  • 5 Shallow Water
  • 6 Through Windows
  • 7 The Closest Thing To Living
  • 8 Dollhouse
  • 9 Canyon on Fire
  • 10 Flawed Translation
  • 11 Bend
Wild Nothing
Indigo