Jesus and Mary Chain. Nuovi dettagli su “Damage and Joy”

Emergono nuovi dettagli sul ritorno discografico dei Jesus And Mary Chain

In seguito all’annuncio dei primi dettagli e l’ascolto del primo estratto, Amputation, Warner Music ha diffuso nuovi aneddoti e particolari sull’atteso ritorno dei Jesus And Mary Chain.

Seguito, 18 anni dopo, del precedente lavoro, Munki, Damage and Joy deve il suo titolo alla traduzione inglese della parola schadenfreude ed è stato registrato a partire da settembre dello scorso anno assieme a Youth, produttore che ha contribuito anche ad alcune parti di basso e a «mantenere la diplomazia» durante le session di registrazione che si sono svolte tra Londra, Dublino e Granada, in Spagna. Alan McGee è stato il primo a confermare che un nuovo album della formazione stava per essere pubblicato («Hanno fatto un altro album! È una cosa pazzesca!») e alle sue dichiarazioni ha fatto seguito Jim Reid, che in una nota stampa ha affermato: «Abbiamo iniziato – ci credereste? – ad ascoltarci un pochino di più», spiega Jim. «Negli ultimi due anni abbiamo sepolto un po’ l’ascia di guerra. Molta gente che ci conosce potrebbe dire che non ci siamo addolciti molto. Penso però che andasse fatto, oserei dire che la saggezza arriva con l’età. Vivi e lascia vivere e prendi in considerazione le opinioni degli altri». All’album hanno partecipato, inoltre, Brian Young (turnista live della band) e Phil King, ex bassista dei Lush. «La cosa interessante di questo album è ciò che esce dalle casse», continua Jim. «Fare un buon disco è una conquista se hai ventidue anni, farlo a cinquanta, come siamo noi ora, penso che sia un piccolo miracolo».

La band partirà per un tour in Gran Bretagna in concomitanza con la pubblicazione dell’album. La line-up vedrà Scott Von Ryper alla chitarra, Mark Crozer al basso e Brian Young alla batteria. La band sarà impegnata anche in una breve tournée in Nord America dove parteciperà al Day For Night Festival a Houston, il 17 dicembre 2016. Per l’ascolto di Amputation – traccia in cui Jim esterna i suoi sentimenti riguardo al music business («Mi sentivo come tagliato fuori dal rock ‘n’ roll») – vi rimandiamo alla pagina album dedicata a Damage and Joy; su SA trovate anche la discografia della band e la recensione classic dedicata alla pietra miliare Psychocandy.

Tracklist
  • 1 Amputation
  • 2 War On Peace
  • 3 All Things Pass
  • 4 Always Sad
  • 5 Songs For A Secret
  • 6 The Two Of Us
  • 7 Los Feliz (Blues and Greens)
  • 8 Mood Rider
  • 9 Presidici (Et Chapaquiditch)
  • 10 Get On Home
  • 11 Facing Up To The Facts
  • 12 Simian Split
  • 13 Black And Blues
  • 14 Can’t Stop The Rock
Jesus And Mary Chain
Damage and Joy