John Travolta ospite sul palco dei Foo Fighters (che si vergognano di Trump)

I Foo Fighters sono stati raggiunti sul palco da John Travolta durante il concerto a Jacksonville, in Florida, lo scorso 29 aprile. Video in news

I Foo Fighters sono stati raggiunti sul palco da John Travolta durante il concerto a Jacksonville, in Florida, lo scorso 29 aprile (trovate il video in calce alla news). L’attore ha fatto il suo ingresso on stage, tra l’incredulità del pubblico, proprio mentre la band stava suonando You’re The One That I Want, brano estratto dalla colonna sonora di Grease. Il tutto è durato pochi secondi, con l’attore che ha avuto un breve scambio di battute con il leader Dave Grohl ed è tornato subito dietro le quinte salutando il pubblico e accennando passi di danza. Travolta si trovava in Florida per le riprese di Moose, il film scritto e diretto da Fred Durst dei Limp Bizkit. La band di Dave Grohl è impegnata nella leg americana del Concrete And Gold Tour, in supporto all’omonima, ultima fatica discografica, pubblicata lo scorso settembre.

Sempre a proposito dei Foo Fighters, nei giorni scorsi, in un’intervista al mensile British GQ, Dave Grohl ha espresso il suo pensiero su Trump affermando di vergognarsi del proprio presidente e di sentirsi in dovere di scusarsi per lui quando è in tour all’estero: «Oggi, il Sogno Americano è infranto. Probabilmente ho viaggiato per il mondo più io che il mio attuale presidente, e una cosa che ho imparato, e che lui non sa, è che il mondo non è così grande come sembra. India, Asia e Islanda non sono su altri sistemi solari, mi vergogno del mio presidente, e mi scuso per lui quando viaggio».

Non è la prima volta che Grohl parla di Trump. In precedenza, nello spiegare il significato dietro ai testi dell’ultimo album, aveva rivelato che l’opening song T-Shirt è ispirata a una conferenza stampa del presidente USA tenutasi dopo il suo insediamento alla Casa Bianca e trasformatasi in uno scontro a chi urlava di più.

Tracklist