Michael Kiwanuka, foto di Olivia Rose (2020)

Michael Kiwanuka vince il Mercury Prize 2020

L'acclamato artista britannico, autore di “Kiwanuka”, si è aggiudicato l'edizione 2020 del Mercury Prize

Come ogni anno in questo periodo viene decretato il vincitore dello Hyundai Mercury Prize, premio conferito dall’industria discografica e dalla critica musicale britannica agli artisti nazionali ed ai loro album.

Lo scorso anno aveva trionfato Dave con il suo Psychodrama, recensito e osannato anche da queste parti, quest’anno invece il riconoscimento va all’autore di KIWANUKA dell’omonimo songwriter Michael Kiwanuka, di cui sempre su queste pagine potete leggere la nostra positiva recensione.

Particolarità dell’edizione 2020 del premio, era la presenza di un’agguerrita trinità di acclamate artiste con altrettanti validi album: Charli XCX e Dua Lipa, per il pop, specie quest’ultima che ha venduto molto bene con Future Nostalgia, e Laura Marling per il folk con l’ottimo Song For Our Daughter. Da apprezzare del Mercury Prize c’è la sua non sudditanza rispetto alle logiche di mercato, che invece predominano in altri e più famosi premi come l’americano Grammy.

Tracklist
  • 1 You Ain’t the Problem
  • 2 Rolling
  • 3 I’ve Been Dazed
  • 4 Piano Joint (This Kind of Love) [Intro]
  • 5 Piano Joint (This Kind of Love)
  • 6 Another Human Being (Interlude)
  • 7 Living in Denial
  • 8 Hero (Intro)
  • 9 Hero
  • 10 Hard to Say Goodbye
  • 11 Final Days
  • 12 Interlude (Loving the People)
  • 13 Solid Ground
  • 14 Light
Michael Kiwanuka
KIWANUKA