Michael Stipe a Bologna per una cena agli orti di via della Braina (e al lavoro su un libro)

Ebbene sì, Michale Stipe è stato avvistato a Bologna, dove ha trascorso la serata agli orti di via della Braina, dove è in corso la rassegna culinaria-culturale «Scaccomatto agli orti» curata dallo chef Mario Ferrara. L’ex-leader e frontman dei R.E.M. si è presentato a sorpresa, per lo stupore degli altri ospiti presenti; il cantautore si troverebbe in Italia «perché sta lavorando a un libro e a quanto pare era in compagnia del suo editore e altre persone. Avevamo intuito che ci sarebbe stato un tavolo con un ospite importante, ma non ci saremmo mai aspettati lui», ha raccontato il ristoratore. Che si tratti del photo book autobiografico con Jonathan Berger cui si accennava un paio d’anni fa?

Parlando della rassegna culinaria-culturale, Ferrara ha aggiunto: «È un progetto al quale tengo molto perché unisce cultura e cucina. Siamo partiti a maggio e finiremo a settembre, con una pausa in agosto. Maggio non è stato molto favorevole a causa del meteo. Ma quello che mi porta a voler proporre questo appuntamento è l’offrire accanto ai menu degustazione a prezzo fisso anche eventi, dialoghi e riflessioni su tutto quello che circonda e rende unico il cibo».

Solo un mese fa, Stipe era salito sul palco di New York allo spettacolo di Patti Smith e aveva intonato quello che pare essere il suo primo brano da solista, Your Capricious Soul. L’esibizione è stata ripresa con gli smartphone dal pubblico presente. A proposito dei R.E.M., potete rileggervi il nostro dettagliato monografico dedicato alla band statunitense scritto da Giulio Pasquali, o magari la recensione di Automatic for the People. 25th Anniversary Edition, redatta da Tommaso Iannini.

14 Giugno 2019 di Davide Cantire
Precedente
Venezia 76. A Pedro Almodóvar il Leone d’Oro alla carriera Venezia 76. A Pedro Almodóvar il Leone d’Oro alla carriera
Successivo
Sturgill Simpson. In streaming “The Dead Don’t Die”, tema conduttore del film di Jarmusch Sturgill Simpson. In streaming “The Dead Don’t Die”, tema conduttore del film di Jarmusch

recensione

recensione

R.E.M.

Automatic for the People. 25th Anniversary Edition

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite