Mario Marenco e Alfredo Cerruti durante la conferenza stampa "Indietro Tutta", Roma, 4 marzo 1988

Morto Alfredo Cerruti, frontman e anima degli Squallor

E' morto Alfredo Cerruti, produttore discografico, attore, autore televisivo, noto soprattutto come fondatore e anima degli Squallor

Fondatore degli Squallor nel 1971 assieme ai parolieri Giancarlo Bigazzi e Daniele Pace, al musicista Totò Savio e al discografico Elio Gariboldi, ma ancor prima produttore e “insider” discografico e in seguito attore e autore televisivo, Alfredo Cerruti si è spento a Roma all’età di 78 anni. Lo apprendiamo da un post condiviso dal manager Dino Vitola.

Alfredone non c’è più, è in cielo. Era un mio fratello più grande ma era piccolo. Dotato di una grandissima intelligenza era di un grande ingegno. È stato il fondatore e la voce degli Squallor. Un grandissimo direttore artistico. Grande autore per la televisione. Un grande uomo perbene. Abbiamo vissuto insieme solo momenti e giorni bellissimi. Con lui era sempre una festa, una gioia, le cene al Matriciano a Roma e al Santa Lucia a Milano erano sempre dei film. Un po’ della sua ironia sono riuscito a prenderla. Grazie Alfredo, tutte le mie preghiere saranno per te. Ti vorrò sempre bene, amico mio
Dino Vitola

ALFREDO CERRUTI,Alfredone non c’è più,è in cielo. Era un mio fratello più grande ma era piccolo.. Dotato di una…

Posted by Dino Vitola on Sunday, October 18, 2020

Oltre ad aver scritto con gli Squallor fondamentali capitoli del rock demenziale per 25 anni, Alfredo Cerruti è stato, con e senza Renzo Arbore, anche un apprezzato autore televisivo. Celebre la collaborazione per i testi di Indietro Tutta! (nel quale è la voce del professor Pisapia e una delle due voci dello sketch Volante 1 a Volante 2, l’altra è quella di Arnaldo Santoro), Cocco e Stasera mi butto per Rai Due e la firma, tra gli altri, delle edizioni 1998-1999 e 1999-2000 di Domenica in. Nel 1990, sempre con Santoro e Arbore, ricordiamo anche Il caso Sanremo, dove interpretava un giudice a latere.

La sua carriera di produttore discografico è iniziata nel 1962 per la società Edizioni Adriatica; in seguito è diventato direttore artistico della casa discografica CBS e nel giro di due anni, nel 1972, produttore esclusivo. Lascerà nel 1976 per passare alla CGD prima (1976-1982) e alla Ricordi poi (1982-1986).

Tracklist