Morto Ezio Bosso. Il pianista che ha commosso il mondo aveva 48 anni

Il musicista, pianista, direttore d’orchestra e compositore Ezio Bosso è morto questa notte nella sua casa di Bologna all'età di 48 anni

Il musicista, pianista, direttore d’orchestra e compositore Ezio Bosso è morto questa notte nella sua casa di Bologna all’età di 48 anni. Da anni conviveva con un cancro che lo costringeva a lunghi periodi di pausa tra le sue esibizioni e ad acuire la gravità delle sue condizioni era subentrata anche una malattia degenerativa che l’aveva costretto alla sedia a rotelle. Nonstante tutto, il pianista non si è mai arreso e ha continuato a lottare fino alla fine e a diffondere il suo amore per la musica. Negli ultimi tempi le sue condizioni si erano aggravate e infatti aveva chiesto ai propri fan di non chiedergli più di esibirsi, in quanto non avrebbe potuto farlo al meglio, come la musica richiederebbe.

Innamorato fin da bambino della musica, a 16 anni andò via di casa per seguire la sua passione, che lo porterà in Francia e all’incontro con Ludwig Streicher, contrabbassista dei Wiener Philharmonic. Quest’ultimo lo indirizzerà all’Accademia di Vienna, dove Bosso studia contrabbasso, composizione, direzione d’orchestra. Da contrabassista suonerà poi in importanti formazioni, tra cui la Chamber Orchestra of Europe di Claudio Abbado. Nel 2011 lo colpisce una grave neoplasia e in seguito la malattia degenerativa che condizionerà tutta l’ultima parte della sua vita.

Tracklist