Netflix produrrà il musical in stop-motion di “Pinocchio” di Guillermo del Toro

Guillermo del Toro, dopo il Leone d’Oro e l’Oscar per The Shape of Water – La forma dell’acqua, ha trovato il suo prossimo progetto: co-dirigerà un musical in stop-motion basato su Pinocchio. L’idea di realizzare una sua personale versione dark della storia di Carlo Collodi era già nelle intenzioni del regista da anni, intenzioni diventate realtà grazie all’ingresso nel progetto di Netflix, che distrubuirà e co-finanzierà la pellicola, co-scritta da del Toro con Patrick McHale (Over the Garden Wall and Adventure Time) e che vedrà il regista messicano affiancato all’esperto di stop-motion Mark Gustafson (Fantastic Mr. Fox). Le scenografie saranno curate anche da Guy Davis, che trarrà ispirazione dai disegni originali di Gris Grimly, autore delle illustrazioni del romanzo Le avventure di Pinocchio del 1883. La produzione prenderà il via questo autunno.

Del Toro ha dichiarato al riguardo: «Nessun’altra forma d’arte mi ha influenzato più dell’animazione e nessun personaggio nella storia ha avuto più impatto su di me di Pinocchio. Nella nostra storia, Pinocchio è un’anima innocente con un padre menefreghista che si perde in un mondo che non è in grado di capire. Affronta questo incredibile viaggio che gli fa comprendere il comportamento del padre e del mondo reale. Da che ho memoria, ho sempre voluto fare questo film. Dopo l’incredibile esperienza con Trollhunters, sono grato al team Netflix di avermi dato la possibilità di una vita, quella di introdurre al pubblico là fuori la mia versione di questo strano burattino che è diventare un bimbo vero».

23 Ottobre 2018 di Davide Cantire
Precedente
Nick Zammuto (The Books), in arrivo la colonna sonora di “We the Animals” Nick Zammuto (The Books), in arrivo la colonna sonora di “We the Animals”
Successivo
Firenze Rocks 2019. Annunciati i Tool (!) Firenze Rocks 2019. Annunciati i Tool (!)

recensione

recensione

artista

Altre notizie suggerite