Playboy Germania ammette l’errore nell’intervista a Ennio Morricone

Ennio Morricone ottiene le scuse da Playboy Germania.

Playboy Germania ammette l’errore e si scusa con Ennio Morricone. In un’intervista realizzata per la testata dal giornalista musicale indipendente Marcel Anders, al compositore italiano erano state attribuite frasi non proprio d’apprezzamento per il regista Quentin TarantinoÈ un cretino», «ricicla cose vecchie» e «i suoi film sono spazzatura», avrebbe detto – tra le altre cose – il musicista che per il cineasta americano musicò il film The Hateful Eight). È tutto falso, invece, e  – come scrive Hollywood Reporter -, lo ammette la stessa testata tedesca: «Dobbiamo purtroppo presumere che le parole pronunciate nell’intervista siano state, in parte, riprodotte in modo errato», ha dichiarato il capo della rivista Florian Boitin dopo che lo stesso magazine aveva in un primo momento difeso il controverso colloquio: Morricone aveva infatti negato di aver fatto quei commenti e minacciato di agire per vie legali.

«Fino ad ora, abbiamo considerato il libero professionista che ha condotto l’intervista di Ennio Morricone a nostro nome come un rinomato giornalista di stampa e radio», ha aggiunto lo stesso Boitin. «In passato, non avevamo motivo di dubitare della sua integrità e delle sue capacità giornalistiche. Vorremmo esprimere il nostro rammarico se il signor Morricone è stato ritratto in una falsa luce. Stiamo lavorando per chiarire la questione e stiamo valutando le misure legali da intraprendere».

Su SA trovate l’ascolto della colonna sonora di The Hateful Eight e la recensione del film a cura di Davide Cantire. A seguire, il trailer del film che, tra l’altro, valse a Morricone l’Oscar nel 2016:

Tracklist