Purity Ring. Ascolto e recensione del nuovo album “Another Eternity”

Uscirà ufficialmente il 3 marzo, sempre via 4AD, "Another Eternity", il secondo atteso album del duo dream pop Purity Ring. Ascolto e recensione

Uscirà ufficialmente il prossimo 3 marzo, sempre via 4AD, Another Eternity, il secondo atteso album del duo (synth)dream pop Purity Ring formato da Megan James e Corin Roddick, disco che segue al fortunato Shrines considerato su queste pagine nell’anno della sua uscita (2012) come uno degli album più rappresentativi del suo tempo.

Il nuovo album, in ascolto integrale all’interno dello spazio First Listen di NPR, è chiamato a confermare bontà e tenuta della definizione che la stessa band ha dato del proprio sound, Future Pop, un mix di sonorità che vanno dal dream pop (che ha reso famosa l’etichetta britannica) alle cadenze college hip hop degli Sleigh Bells, dai ricordi pop degli 80s fino alle screziate fascinazioni ambientali del giro Witch House come di Burial.

«Il disco potrebbe funzionare abbastanza bene, commercialmente parlando, ma i nuovi equilibri a cui la band si è affidata non sempre compensano testi ordinari fatti di un synthorama automatico, da formuletta raffinata, ma pur sempre formuletta», si afferma in sede di recensione pur senza negare gli aspetti positivi di un disco che, soprattutto nella prima parte, è in grado, «grazie a una produzione più sartoriale e attenta», di far risaltare ancor più efficacemente l’angelica voce di Megan James.

I Purity Ring hanno, infine, condiviso per lo streaming un nuovo clip animato – bodyache – curato da Renata Raksha: lo trovate in visione nella pagina dedicata di SA TV.

Tracklist
  • 1 heartsigh
  • 2 bodyache
  • 3 push pull
  • 4 repetition
  • 5 stranger than earth
  • 6 begin again
  • 7 dust hymn
  • 8 flood on the floor
  • 9 sea castle
  • 10 stillness in woe
Purity Ring
Another Eternity