SA TV: i nuovi video di Eels, Eternal Summers, Foxygen, Friends, HAIM, Jonny Pierce, Julia Holter, Local Natives, R.E.M., The Echo Friendly

Dopo lo speciale sui video italiani premiati al PIVI, rieccoci con la versione 'regolare' di SA TV. Per questo ennesimo viaggio nel videoclip contemporaneo abbiamo messo insieme misteriose scatole nere, città immaginarie, cupi scenari ospedalieri, risse tra drag queens e butchers, attori famosi che reinterpretano attori famosi e dolcissime tambourine girls. Sedetevi comodi e schiacciate play.

Eels Peach Blossom di Andrew Van Baal

Dopo aver annunciato data di uscita e tracklist del nuovo Wonderful, Glorious è tempo di video per gli inossidabili Eels. In Peach Blossom un E più vivace che mai incrocia una deliziosa signorina armata di tamburello e inizia a fare il dongiovanni nel suo inimitabile stile. Con successo, ovviamente. Divertente, colorato e totalmente fuori stagione.

Eternal Summers Good As You di Abraham Vilchez-Moran

Già al loro secondo disco, gli Eternal Summers sembrano gli eredi più diretti degli Asobi Seksu nel grande calderone shoegaze attuale: sebbene si tratti di un duo ci troviamo anche questa volta di fronte a una band di stanza negli USA caratterizzata dalla voce di una ragazza orientale. Nel video a tinte scure per la loro Good As You, Nicole Yun e Daniel Candiff interpretano la parte dei medici di un inquietante manicomio. Non c'è un vero e proprio plot ma le immagini in sè sono di una consistenza tale da accompagnare efficacemente il brano.

Foxygen Shuggie di Ulysses///Onasis

Passiamo da un duo a un altro duo: gli indie-rockers Jonathan Rado e Sam France, meglio noti come Foxygen, presentano la nuova Shuggie dall'imminente We Are The 21st Century Ambassadors Of Peace And Magic. Il video ha come protagonisti una serie di personaggi tutti ossessionati da una scatola nera: quest'ultima viene, a seconda dei casi, presentata in una televendita, offerta come pietanza, suonata su un giradischi, scartata come un regalo e perfino partorita, fino ad essere accidentalmente distrutta. Tuttavia, anzichè essere rivelatorio, il contenuto della scatola renderà l'intero video ancora più inspiegabile e grottesco.

Friends Va Fan Gor Du di Samantha Urbani e Angelina Dreem

Incontri-scontri suburbani tra drag queens e butchers sono il tema portante di Va Fan Gor Du per la promessa weird-pop chiamata Friends. Il nostro Riccardo Zagaglia aveva già speso buone parole sul loro Manifest!, e con questo video il cerchio si chiude: filmato in vhs, editato in bassa fedeltà, a sfilare sono un po' tutti i clichés del genere radunati in maniera frenetica e convulsa. Esteticamente povero, qualitativamente pop.

HAIM Don't Save Me di Austin Peters

Da mesi si fa un gran parlare delle HAIM, tre sorelle che dalla loro Los Angeles hanno preso il meglio della sensibilità pop-rock californiana più classica intercalandola con un piglio e un'attitudine decisamente più moderne. Sentireascoltare ha già puntato su di loro inserendole nella compilation estiva Alt Dreams. In attesa dell'album d'esordio c'è il video di Don't Save Me, funzionale ma simpatico, in cui le nostre irrompono in una palestra per sfidare un'intera squadra di basket.

Jonny Pierce I Didn't Realise

Jonny Pierce è il frontman di The Drums. In attesa del suo album solista, che verrà pubblicato il prossimo anno, ecco I Didn't Realise: una canzone che suona totalmente diversa rispetto a quanto Jonny ha proposto con la sua celebre band, trattandosi di synth-pop che a tratti sembra percorrere le vie aperte da Grimes a inizio anno. Nel video il nostro Jonny non fa che gironzolare per alcune stradine poco raccomandabili.

Julia Holter Goddess Eyes II di Yelena Zhelezov

Il video di Goddess Eyes II, nelle parole della regista Yelena Zhelezov, si ispira al termine latino 'deus ex machina' ed è un tributo ad Euripide e allo spirito letterario della musica della stessa Julia Holter. La testa di quest'ultima è letteralmente incastrata tra una serie di asettiche geometrie che sembrano rappresentare un'ideale cittadina i cui abitanti sono dei modellini di forma umana. Ma ben presto ad interagire con essi sono anche personaggi reali, a loro volta protagonisti di scene che non sembrano avere legami con la suddetta ambientazione. Quando poi iniziano ad apparire anche misteriose braccia e inquietanti pupille la sensazione diventa quella di un complesso gioco di metafore. Goddess Eyes II fa parte dell'ottimo Ekstasis da noi recensito lo scorso marzo ma Domino Records ha annunciato in questi giorni un nuovo 12" che riproporrà questo brano e la sua prima parte Goddess Eyes I, con l'aggiunta di un paio di remix.

Local Natives Breakers di Jaffe Zinn e Local Natives

Apparente nonsense anche nel video di Breakers dei Local Natives in cui troviamo due loschi figuri dalle inquietanti maschere, un astronauta che cammina su una spiaggia desolata e altri che rotolano attraverso boschi, scale e spiagge, talvolta ripresi in slow-motion e in reverse. Tutti questi personaggi sembrano coesistere negli stessi ambienti ma a parte questo non sembrano esistere legami nè logica nelle loro azioni. Dal nuovo Hummingbird.

R.E.M. That Someone Is You di James Franco

E ancora nonsense in forma di gigantesca testa di gatto, a sostituire quella di un'attrice, nel remake teatrale di Grease imbastito nientemeno che da James Franco per gli R.E.M.. Lo stesso James partecipa come attore, scegliendo la parte che fu di John Travolta. That Someone Is You potrebbe anche essere l'ultimo videoclip di sempre per la band di Athens, scioltasi un anno fa dopo la pubblicazione di Collapse Into Now.

The Echo Friendly Supplies For Arson di David Sampson e Chris Strong

Finalmente ordinario è invece il video per Supplies For Arson, firmato The Echo Friendly. Si tratta semplicemente della everyday life del duo di Brooklyn, filmato in svariati contesti prima di ritrovarsi uno di fronte all'altra, strumenti alla mano e sguardi di intesa. L'album d'esordio è previsto per i prossimi mesi.

Tracklist