Torino Film Festival. Al via venerdì la 35ª edizione!

Dal 24 novembre prossimo e fino al 2 dicembre si svolgerà il Torino Film Festival, giunto quest’anno alla sua 35ª edizione.

Dal 24 novembre prossimo e fino al 2 dicembre si svolgerà il Torino Film Festival, giunto quest’anno alla sua 35ª edizione. Alla direzione della kermesse ci sarà ancora Emuanela Martini, che dal 2014 assume questa carica e che ha contribuito al successo recente della manifestazione, con il record di presenze battuto anno dopo anno.

Molte le succose anteprime di questa edizione, per quanto riguarda il cinema indipendente (da sempre un pallino fisso del festival). Tra queste, The Disaster Artist di James Franco, The Florida Project di Sean Baker (film di chiusura, presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes) e Un Beau soleil interieur di Claire Denis.

Abbracciando territori più mainstream, troveremo le proiezioni di L’ora più buia (biopic su Winston Churchill con Gary Oldman in odore di nomination all’Oscar), Final Portrait di Stanley Tucci con Ricomincio da me di Richard Loncraine scelto come film d’apertura dell’edizione. Tra gli italiani, ci sarà l’anteprima di Smetto quando voglio – Ad honorem e Amori che non sanno stare al mondo di Francesca Comencini (già proiettato a Locarno).

Tra i classici contemporanei riproposti sul grande schermo, vanno assolutamente segnalati Grandeur et décadence d’un petit commerce de cinéma di Jean Luc-Godard, Notte italiana di Carlo Mazzacurati, Stroszek di Werner Herzog, Paris, Texas di Wim Wenders (con il compianto Harry Dean Stanton) e Black Cat di Lucio Fulci. Infine, la retrospettiva di questa edizione sarà dedicata al grande Brian De Palma, con tutta l’opera del regista presentata per la prima volta integralmente in Italia (oltre ai film, anche i corti e i videoclip in versione originale sottotitolata). Nel corso della retrospettiva, sarà consegnato un premio alla carriera al compositore Pino Donaggio, collaboratore di De Palma in Carrie, Vestito per uccidere, Blow Out, Omicidio a luci rosse, Raising Cain e Passion; ha anche lavorato con altri maestri quali Dario Argento, Lucio Fulci, Liliana Cavani e Ruggero Deodato.

Per consultare il programma nella sua interezza, vi rimandiamo al sito ufficiale della kermesse. A presiedere la giuria del concorso ufficiale ci sarà Pablo Larraìn.

Tracklist