• dic
    01
    2009

Album

Forward

Add to Flipboard Magazine.

Generi musicali distanti tra loro (rock, elettronica, post-rock), progettualità su ampia scala (le colonne sonore di Sandrine nella pioggia e Polvere), videoarte, collaborazioni inaspettate (il [email protected] con l’attore Claudio Santamaria alla tromba): in tempi di crossover selvaggio, Mammooth è un contenitore più che un gruppo. Un’ipotesi di mondo perfetto in cui far coesistere concisione e intelaiature in stile Deus, rimandi a certe cavalcate emozionali à la U2 e elettronica ad ampio spettro.

Il gioco dura poco ma finchè dura, funziona (What A Mess, Sketches Of A Personal War). Poi si assiste a uno sfilacciarsi graduale della scrittura sull’elettronica in levare di Key 6, nei Notwist in chiave jazz di Vincent, sulle vacuità sintetiche di My Left Hand e nel post-rock psichedelico da Bignami di Actually I Don’t Understand This. Il livello tecnico di chi suona è ottimo ma Back In Gum Palace rimane comunque un cantiere aperto.

6 gennaio 2010
Leggi tutto
Precedente
Mayer Hawthorne – Soul With A Hole Vol. 1 Mayer Hawthorne – Soul With A Hole Vol. 1
Successivo
Kim Cascone – Anti-musical Celestial Forces Kim Cascone – Anti-musical Celestial Forces

album

artista

Altre notizie suggerite