• Apr
    01
    2012

Album

Cheap Satanism

Add to Flipboard Magazine.

Bee And Flower: una carriera iniziata più di dieci anni fa a New York, frammentata e caratterizzata dalle tempistiche dilatate dettate anche da spostamenti tra la Grande Mela e Berlino. Esordio nel 2003 con What's Mine Is Yours, a cui fece seguito quattro anni dopo l'interlocutorio Last Sight of Land; altri cinque lunghi anni d'attesa – e ritorno a New York – per la pubblicazione via Cheap Satanism del terzo lavoro Suspension.

Dana Schechter (voce e basso) e Roderick Miller (tastiere) plasmano ancora una volta quel suono che evoca atmosfere fumose da pianobar di classe, sorretto da arrangiamenti sinuosi e delicati di archi (Jon Petrow) e varianti chitarristiche (Lynn Wright) che si insinuano tra le accoglienti trame (In The Dawn and Dusk).

La voce di Dana – tra le fila anche del progetto anni zero di Michael Gira, Angels of Light – riesce a veleggiare costantemente su tappeti noir, su uno slow-folk oscuro alla Nina Nastasia e su certe murder ballads (presente Thomas Wydler dei Nick Cave and Bad Seeds) con grande pulizia melodica, addentrandosi con eleganza in temi come la solitudine.

Serietà, onestà artistica e una buona scrittura riescono a rendere comunque interessante un disco che oltre a non portare grosse novità e a non intaccare il DNA della band, rischia di suonare leggermente sorpassato.  

27 Giugno 2012
Leggi tutto
Precedente
Richard Hawley – Standing At The Sky’s Edge Richard Hawley – Standing At The Sky’s Edge
Successivo
Visions Of Trees – Visions Of Trees Visions Of Trees – Visions Of Trees

album

artista

Altre notizie suggerite