Live Report
Dal 3 Agosto al 5 Agosto 2018

Add to Flipboard Magazine.

Quando un festival riesce a coniugare numeri, quindi presenze e ritorni economici, qualità nelle performance musicali e impatto positivo sul territorio, si può parlare di un successo. Fat Fat Fat Festival lo ha raggiunto anche quest’anno, con uno degli appuntamenti più rinomati dell’estate italiana dedicati al clubbing di qualità e alle sonorità elettroniche.

Merito di una line-up costruita sapientemente, capace di alternare un iconico esponente della scena rap e dance della Los Angeles di fine anni ’80 come Egyptian Lover, il cui set è stato più che altro uno show visivo travolgente e magnetico, a una nuova proposta del panorama italiano dedita alla disco-funky, come i Nu Guinea. Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, reduci dal boom del disco Nuova Napoli, si sono confermati headliner, nella giornata di domenica 5 agosto, della location del Giardino della Sgugola, area inizialmente adibita a zona chill-out ma poi diventata uno stage a tutti gli effetti. Nella stessa giornata, quella conclusiva di un week-end ad alto tasso di benessere, Larry Heard aka Mr. Fingers, accompagnato dalla voce di Mr. White, ha sprigionato perle di deep-house, tra cui le celebri The Sun Can’t Compare, Closer e Can You Feel It, mentre Marcellus Pittman ha confermato classe, estro ed esperienza. Floating Points, in apertura, è stato sinonimo di antologia del clubbing: dalla house di Chicago alla jungle passando per spezie old-school, la sua performance ha tenuto incollati alle casse i presenti per quattro ore.

Il set di Hunee non ha fatto rimpiangere l’improvvisa assenza di Madlib: il tedesco è entrato in sintonia con il pubblico di Piazza Vittorio Emanuele II (Morrovalle) e ha apprezzato l’atmosfera dell’evento, vivace, calda, informale. Un’occasione dove dj e producer possono sentirsi a casa, rasserenati dal clima dei colli marchigiani e deliziati dal buon cibo del territorio. Ecco perché il festival è riuscito a raddoppiare le presenze di pubblico rispetto allo scorso anno: 6mila i partecipanti, di cui mille per il party conclusivo, provenienti per il 50 per cento da fuori regione, dall’Europa e da tutto il mondo. Nei giorni degli eventi, le strutture ricettive e i ristoranti presenti nell’area circostante il festival hanno registrato il tutto esaurito. Successo in tutti in sensi.

21 Agosto 2018
Leggi tutto
Precedente
Animal Collective – Tangerine Reef
Successivo
The Necks – Body The Necks – Body

recensione

recensione

recensione

recensione

album

Altre notizie suggerite