• Nov
    01
    2009

Album

Warp Records

Add to Flipboard Magazine.

Un’eppì tanto per confermare la nuova stella di casa Warp. Stephen Wilkinson ci sforna 4 tracce (+1 remix pseudoacustico) veloci, senza discostarsi troppo dalla proposta di Ambivalence Avenue: atmosfere soffuse e cori beachboysiani in Steal The Lamp (attenzione però alla chiusa che richiama il drill’n’step di squarepushiana memoria), le chitarrine in glitch’n’loop che fanno tanto Tarwater nella traccia omonima, il break pulito e white di Rotten Rudd e per finire l’inevitabile ricordo targato Boards Of Canada, mentori che probabilmente avrebbe voluto pure come remixatori. Ma non c’è riuscito.

Nelle altre 8 tracce troviamo infatti il buon vecchio Clark (bello il bbreaking di S’vive), l’amico Rob Lee (che di solito bazzica nel giro Friendly Fires) che a nome Wax Stag rilegge attraverso il vocoder wonky pop Sugarette con un vago sapore ereditato dal culto Computer Love dei Kraftwerk. C’è poi Eskmo, un brutto ceffo dagli slums del dubstep che riporta gli echi del primo Burial e qualche rasoiata acida in Dwrcan. Per finire il lavoro del produttore Lone che inserisce un po’ di glitch in quel singolone che è (e che sarà) All The Flowers.

Se lo coccolano così, ci sarà un motivo. In casa Warp han capito di avere un musicista che vale. L’EP non aggiunge molto rispetto all’album. Solo per completisti? Se non fosse per quella deriva drill e per il remix di se stesso (Palm Of Your Wave vale l’ascolto e il brivido) direi di sì. Stai a vedere che non si converte alla techno pure il Bibio. Per i pazzi c’è pure un’edizione limitata a 1000 copie ricoperta da un folder dorato.

4 Novembre 2009
Leggi tutto
Precedente
Amolvacy – A La Lu La Amolvacy – A La Lu La
Successivo
Adrian Crowley – Season Of The Sparks Adrian Crowley – Season Of The Sparks

album

Bibio

The Apple And The Tooth

artista

Altre notizie suggerite