• Set
    01
    2012

Album

Seahorse Recordings

Add to Flipboard Magazine.

Dopo undici anni di attività e due EP all’attivo – 10 lire e Il nero batte tutti, autoprodotti, entrambi del 2010 -, i milanesi Brahaman esordiscono sulla lunga distanza con Anche il più ottimista, primo full-length uscito lo scorso 21 settembre tramite Seahorse Recordings.

Complice anche la presenza di Diego Maggi alla produzione (già con Verdena e Elio e le storie tese), Anche il più ottimista è un disco di buon rock, di quello alla vecchia maniera, il cui codice di riferimento è sicuramente l’alternative italiano più illustre, dagli onnipresenti Teatro degli Orrori e già citati Verdena, fino alla lezione degli Afterhours, con cui i Nostri condividono un sano gusto per distorsioni e spigoli. 

Vecchia maniera, dicevamo: l’intenzione e lo spirito del disco sono quelli di riprodurre un sound che fa della ruvidezza il tratto distintivo attraverso brani che coniugano urgenza sonora e indole cantautorale. Quel che accade, ad esempio, nell’iniziale ’92 – brano sulla strage di Via D’Amelio – in cui il quintetto abbraccia un songwriting basato sul racconto (scoppiano le bombe a Palermo) che si rifletterà sul resto dell’album. Superbia ospita Manuel Agnelli alla voce – un’invettiva polemica contro il nucleare -, mentre Inno introduce alla seconda parte del disco grazie a un paradigma stilistico che guadagna inflessioni blues-folk acustico-meditative e atmosfere di onirica sospensione. A testimonianza, il primo singolo estratto Un mercoledì.

C’è spazio anche per la cover di De Andrè La ballata dell’amore cieco, che i Brahaman ripropongono in una versione semplice e immediata senza cadere nella trappola dell’innovazione a tutti i costi. Chiude il cerchio la title-track, a conclusione di un album che fa della spontaneità la propria carta vincente, sempre in bilico tra lezioni del passato e sguardi attenti al presente con un pizzico di nostalgia.

13 Ottobre 2012
Leggi tutto
Precedente
The Orb – The Orbserver in the Star House The Orb – The Orbserver in the Star House
Successivo
Luc Orient – La Vie à Grande Vitesse Luc Orient – La Vie à Grande Vitesse

album

artista

Altre notizie suggerite