• Mag
    01
    2012

Album

Sonoris

Add to Flipboard Magazine.

I clangori industrial-tribali di Z’ev e i deliqui dell’organio dell’ex Osso Exotico David Maranha si incontrano lungo i 35 minuti di questa performance tenutasi a Lisbona nel 2010 e catturata live con qualche ritocco su questo bellissimo cd edito da Sonoris.  Obsidiana è, nomen omen, un lavoro materico, spesso e variegato, resistente al limite della purezza e tagliente come soltanto la pietra di riferimento sa essere: costruito su una unica suite lunga l’interezza del disco, Obsidiana lascia esterrefatti per la maniera in cui due mondi in apparenza distanti come quello delle elegiache volute droniche dell’organo del portoghese e quello della percussività materica e rumorosa dell’americano possano unirsi in maniera così naturale al punto da non lasciare prigionieri in questa estatica ricerca dell’ascensione. Fluttuante e al tempo stesso dall’alto peso specifico, la materia musicale messa su disco dai due lascia poco spazio ai commenti e molti alla fantasia dell’ascoltatore, pronto a perdersi in tale magma sonoro.

30 Agosto 2012
Leggi tutto
Precedente
Robert Fripp – The Wine Of Silence Robert Fripp – The Wine Of Silence
Successivo
Nazoranai – Nazoranai Nazoranai – Nazoranai

album

recensione

recensione

recensione

recensione

articolo

“Ad libitum…”. Una breve introduzione al mondo sonoro di David Maranha

Articolo

Rock e minimalismo: un suono preso dal corpo morente del rock e reiterato all'infinito. Questo il credo del compositore portoghese David Mar...

artista

artista

Altre notizie suggerite