• mag
    01
    2011

Album

Atlantic Records

Add to Flipboard Magazine.

ll nuovo disco della band di Benjamin Gibbard è stato ovviamente anticipato in rete da dichiarazioni più o meno puntuali, destinate a far venire l’acquolina ai fan del gruppo indie-pop più blasonato della scena americana (sullo stesso piano probabilmente i Built To Spill e i Modest Mouse, ma con bel altri riscontri commerciali).

Undici tracce che – come dichiarano Gibbard e Harmer – tentano di prescindere dalle tanto amate chitarre e si concentrano più sul suono di tastiere vintage, millantando un’influenza mista fra Another Green World di Eno, il Bowie di Low, gli OMD, i New Order e gli LCD Soundsystem. Prodotto dal chitarrista Chris Walla e mixato nientemeno che da Alan Moulder (il mago/creatore fra l’altro del suono shoegaze di My Bloody Valentine, Ride e Lush), il disco risulta più solare del precedente Narrow Stairs.

Sarà che qualcuno si è sposato, sarà che gli anni passano, ma al momento di vita del quartetto si concentra sui rapporti familiari. Una maturità che non mina l’ispirazione e che ci consegna dei gioielli del calibro di You Are A Tourist (singolo apripista e video con balletto annesso) e la sua continuazione pianistico-meditativa Unobstructed Views (probabilmente i sei minuti migliori del disco). Il tiro della batteria radiohediana in Home Is A Fire, gli slap sul pianoforte che ricordano gli Arcade Fire nella titletrack, le percussioni con la voce filtrata che fanno il verso agli anni Ottanta filtrandoli attraverso l’indie americano (Some Boys), un tamburello à la Belle And Sebastian senza il folk in Doors Unlocked And Open: questi gli elementi di varietà che ci fanno capire come si possa parlare di una svolta-nel-canone gibbardiano. Un modo per guardarsi intorno, tirare un bel respiro e prendere coscienza di essere diventati un classico. Senza rivoluzioni, allarmi o sorprese. ‘This fire goes high’ again.

1 giugno 2011
Leggi tutto
Precedente
Arctic Monkeys – Suck It And See Arctic Monkeys – Suck It And See
Successivo
Black Lips – Arabia Mountain Black Lips – Arabia Mountain

album

artista

Altre notizie suggerite