• set
    01
    2011

Album

Portobello Records Ltd

Add to Flipboard Magazine.

Onestamente non ci sperava più nessuno, forse nemmeno loro stessi. L'utimo avvistamento era di sette anni fa, per un prescindibile Satan's Circus (non fosse che la classe li aveva fatti tirare fuori un personale apocrifo Kraftwerk come Zugaga). Poi il nulla, nemmeno una di quelle collaborazioni di Richard Fearless (che divide la sigla Death In Vegas con Steve Hellier) con Paul Weller o gli Oasis ai tempi di Scorpio's Rising del 2002. Invece, praticamente dal nulla, il 2011 ci regala un nuovo episodio, il quinto in praticamente 15 anni di carriera.

L'oscura visione del mondo di Fearless è un filo rosso che unisce tutte le tracce del disco, ma rispetto al passato (che in questo caso è davvero passato), fanno capolino cavalcate noise-rockeggianti (Black Hole) che mandano i Suicide a collidere con i MBV, tocchi ambient-souleggianti, ma sempre sul filo del conturbante/disturbante (Your Loft My Acid, con Katie Stelmanis ai vocals). La Stelmanis ritorna anche per With Dance, un pezzo drogato che rispolvera cold-wave e motorik. L'artigianato pop, di cui Fearless è ben dotato, fa capolino in Scissors, che non fosse immersa in un disco così complesso, sarebbe materia da dance floor in esplosione.

Trans-Love Energies, registrato a Shoreditch e mixato nel Michigan, non è un ritorno bolso di una band che vuole raccogliere il seminato, tanto tipico soprattutto in ambito UK, da dove vengono appunto anche i Death In Vegas. Anche se manca il guizzo, Richard Fearless dimostra di avere ancora il tocco. La domanda, semmai, è come abbiamo fatto senza per tutto questo tempo?

6 novembre 2011
Leggi tutto
Precedente
Tropics – Parodia Flare Tropics – Parodia Flare
Successivo
Luke Roberts – Big Bells And Dime Songs Luke Roberts – Big Bells And Dime Songs

album

artista

Altre notizie suggerite