• apr
    01
    2010

Album

Signora Franca Records

Add to Flipboard Magazine.

Una colonna sonora immaginaria per il nuovo disco di Cristiano Crisci. Il fiorentino importa le sonorità banghra nel suolo italico e inaugura una nuova stagione di elettronica contaminata per il Bel Paese. Se già con Uxo avevamo subodorato la possibilità di uno uonchi (scritto così perché ‘de noantri’), con questo disco si capisce come gli impasti che vengono da M.I.A., Missill e tutte le ristampe pop della Sublime Frequencies non siano passati inosservati ai radar delle camerette di infiniti nerd.

Di geekness si può decisamente parlare: il mood insiste su un tunnel strippato di tastierine cicciose (A pranzo dal nemico) e ricordi per maniaci di consolle a 8 bit (Wave Ya Mitrahs In Da Air). Ma il ragazzo fa di più, innesta un meticciato che spilucca sia dal Vicino Oriente (La Partenza) che dal Sud America e dalle colonne sonore di Morricone (L’attentato fallisce). In più c’è la mescolanza con le basi stictly hip-hop (L’ultimo giorno allo stadio) e darkstep infatuato di Supercar (L’invasione delle spie russe).

Un modo di reinventare l’hip-hop – passando per tutto quello che sta succedendo ora – in uno streaming truzzo senza confini che sa il fatto suo e segna il nuovo corso (dopo il botto mainstream scoppiato con i Crookers) dell’indie italo-hop. La punta di un iceberg che (come ci ha confessato Cristiano via e-mail) segnala un’interessante e frastagliata realtà musicale italica. Licenziato su Creative Commons, L’attentato ai mondiali è il punto di partenza per l’esplorazione di un underground mutante in odore di next big thing. Stay tuned, folks!

4 Giugno 2010
Leggi tutto
Precedente
Razza Partigiana @ Cinema Trieste, 5 Maggio 2010
Successivo
Woods – At Echo Lake Woods – At Echo Lake

album

artista

Altre notizie suggerite