Recensioni

6.9

Come recitano le note stampa, Dolphyn Surround è la prima compilation di materiali esclusivi prodotta dal sito Passion Junkies, dedicato al mondo dei ritmi (con interessanti podcast) e curato del napoletano Fabio Festa. Focus su Eric Dolphy, primo di una serie di tributi a musicisti di culto che hanno influenzato in maniera diversa il beatmaking, è un memorial barbecue con dentro molti dei nomi della scena italiana che abbiamo imparato e stiamo imparando a conoscere.

La scaletta si divide tra brani atmosferici e rarefatti e track più solide, costruite attorno ad un loop preciso: lo sketch stomp-hop jazz di Johnny Boy ed Manuele Atzeni (dalla crew toscana di Digi, OverKnights), il grime di Kappah, il mystery shuffle di thegodfatherExperience & Alice, il gioco di accenti su tonalità scure di Uxo, la folktronica slackerlanguida di Bain Mass, la batteria immersa in ambient noise di Balbio (in duo con Robot Kaard su un altro brano), l’ambient di Grovekingsley, il lick fiatistico con sirene Mantronix di Planet Soap, il loop zappiano di Knobbuttons, l’esotismo di Digi G’Alessio e il mood goodbyeporkpiehat-iano degli Smania Uagliuns (forse il pezzo più riuscito della raccolta).

Un po’ di fisiologica altalena qualitativa tra i pezzi, ma iniziativa molto interessante (soprattutto se farà da apripista per una intera serie) e ulteriore testimonianza del fermento e – speriamo anche – di una sempre maggiore unità d’intenti all’interno della scena.

Voti
Amazon

Ti potrebbe interessare

Le più lette