• Lug
    01
    2009

Album

Wallace Records

Add to Flipboard Magazine.

Una lametta a far da logo e una rappresentazione del cono d’ombra proiettato su terra e luna ad arricchire cover e suggerire finalità ultime e/o ipotesi di interpretazione del progetto. Così si presenta Eclipse, l’esordio lungo di Ear&Now, ennesimo asteroide nella galassia dell’avant-rock nostrano.

Cantù, Morelli e Iriondo – loro i responsabili principali del progetto in combutta con molti ospiti (tra cui Gianni Mimmo e Federico Cumar) – intessono 14 tracce di difficile catalogazione nel loro muoversi dentro le musiche folk, jazz, colta, classica, rock, scavandovi a fondo un solco a volte difficile da seguire, ma innegabilmente dotato di un fascino unico. Musica che impasta riferimenti classici col piglio dell’avant-rock, che (con)fonde frammenti di musiche passate e fuori moda per risemantizzarle all’attualità dei protagonisti. Un procedere ben sintetizzato dall’uso della voce (in modalità field recording del 1927!) di Rosa Corn, ultima cantante tradizionale della Valle dei Mocheni, Trento, in Ai Möi Möi. Scavare nelle musiche non per il gusto fine a se stesso di riesumare, bensì per ri-frequentare – in nome di un sentire comune – tempi, suoni, spazi dell’uomo e di uno dei suoi mezzi espressivi preferiti.

Vale per Eclipse ciò che si diceva per l’abbozzo omonimo su 3” che ne segnò il vero esordio: quella di Ear&Now è musica di ricerca nella e sulla musica, della sua interazione con la realtà circostante che con lo scandagliarne le potenzialità finisce con l’offrire – parole loro – l’altra faccia di ognuno. Non un caso che l’album esca non solo per Wallace, Amirani e SoundMetak, ma per la prestigiosa ReR.

26 Giugno 2009
Leggi tutto
Precedente
Tribuna Ludu – In Etere Tribuna Ludu – In Etere
Successivo
Groupshow – The Martyrdom of Groupshow Groupshow – The Martyrdom of Groupshow

album

artista

Altre notizie suggerite